1
OGGI: 27/05/2020 18:22:53 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch Fashion Accessories
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Calcio-Napoli
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Insigne vuol dire fiducia: ma a pensarlo è solo Mancini
4
10/10/2019 - Insigne è uno dei punti fermi dell'Italia di Mancini. Ne parla l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport che riporta la seguente frase dell'ex tecnico dell'Inter: "Dai giocatori si pretende sempre il massimo, ma in certi momenti non è possibile darlo: per noi Insigne e Bernardeschi restano importanti". Poi il quotidiano scrive: "Lunedì Roberto Mancini, che non a caso li convoca sempre, ha pronunciato la frase che da agosto ad oggi i due non si sono ancora mai sentiti dire da Ancelotti e Sarri. Non così chiaramente, perlomeno. Diciamo che entrambi avevano immaginato un altro inizio di stagione con Napoli e Juve". Lorenzo Insigne avverte fortemente la fiducia del ct dell'Italia, Roberto Mancini. Paradossalmente, avverte più fiducia da Mancini che da Ancelotti. Ne parla l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport accomunando il suo destino a quello di Bernardeschi: "Nei rispettivi club non pensavano di giocare così poco, o con così poche sicurezze. Forse soprattutto Insigne, che con quella fascia al braccio, e meno concorrenza rispetto alla juventino, una volta rimasto aveva pensato ad un Napoli costruito (anche) intorno al suo talento. Invece per ora Insigne è molto poco profeta in patria, un giocatore insoddisfatto, poco decisivo e poco «comodo» nel ruolo di esterno di un 4-4-2, verrebbe da dire «precario» se non suonasse così male. Che ha perso un po’ della fiducia di Ancelotti e ha riscoperto incomprensioni (la sostituzione contro l’Arsenal...) che sembravano superate e invece sono tornate a galla dopo la panchina contro il Brescia e l’esclusione per «scelta tecnica» di Genk". Con Sarri Insigne brillava mentre in Nazionale Ventura lo vedeva poco, ora è cambiato tutto. Ne parla Il Mattino col paragone tra il rapporto con Ancelotti al Napoli e quello con l'attuale ct dell'Italia: "L'arrivo di Roberto Mancini sulla panchina dell'Italia ha restituito brio alla vena di Insigne. Si sente coccolato dal ct che pronti via gli ha consegnato la maglia numero 10 sulle spalle e in assenza di Chiellini gli ha anche dato la fascia di capitano. Il tutto passando da una libertà assoluta che dal punto di vista tattico ha concesso al napoletano. Perché Mancini vede in Insigne quelle qualità più uniche che rare, utili per accendere la batteria d'assalto della sua Nazionale"
 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - La verità su Allan

1 - "Orsolini al Napoli? Non se ne fa nulla"

1 - Milik: ora tocca al Milan

1 - Gattuso e la questione partenti

1 - Boga, la speranza di riuscire a trattare col Sassuolo

1 - Koulibaly, il PSG è presente, ma le richieste piovono dalla Premier League

1 - Fabian e Llorente già recuperati

1 - Farsa Osimhen, seconda parte?

1 - Il Napoli e i numeri:"segue solo" 5 attaccanti e 6 difensori

1 - Addio di Allan e la ricerca a centrocampo

1 - Allan: nessuna clausola, ma un valore di 50 milioni per il cartellino del brasiliano

1 - Veretout pronto per rimpiazzare Allan

1 - Tre vie d'uscita per Milik

1 - Il Napoli vorrebbe prolungare contratto a Meret

1 - Callejòn ad un passo dalla Spagna

1 - Everton: ci sarebbe l'offerta del Napoli, ma ci sono ancora forti dubbi

1 - Rispunta il nome di Rashica

1 - Milik ed il pericolo zero

1 - Allan, si avvicina la sua partenza

1 - Koulibaly sempre più lontano, si avvicina anche il Newcastle United


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1