1
OGGI: 20/06/2019 17:36:47 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch fashion accessories
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Altri
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Biathlon: Bella, brava e fantastica Wierer, vince ad Oslo la Coppa del Mondo
4
24/03/2019 - "Bravissima Dorothea Wierer, prima italiana a vincere la Coppa del Mondo di Biathlon, ed al Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, per quanto fanno per lo sport italiano. Spero di incontrarla presto al Ministero per farle i complimenti di persona, anche alla luce degli altri importanti traguardi sportivi raggiunti di recente". Così il Vice Ministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, commenta lo straordinario risultato dell'atleta delle Fiamme Gialle. Grazie al successo nella mass start nella tappa di Oslo di biathlon, ha vinto la Coppa del mondo di biathlon regalando all'Italia una magnifica prima volta. Mai nessun atleta della Nazionale, donna o uomo, era mai riuscito in quest'impresa. Wierer corona così una stagione straordinaria nelle quale si è aggiudicata anche l'oro mondiale della mass start, la coppa di specialità dell'inseguimento e la sfera di cristallo. Bella, brava, veloce, precisa e negli ultimi sette giorni prima campionessa del mondo e poi vincitrice della Coppa del mondo generale di biathlon. Dorothea Wierer, miss biathlon, nella terra delle fiabe, qual e' la Norvegia, ha realizzato un sogno che inseguiva da tanti anni, da quando si e' fatta conoscere sulla scena mondiale prima tra le juniores e poi tra le grandi. La conquista della coppa e' arrivata oggi, nell'ultima gara della stagione, nella mass start la specialita' che domenica scorsa l'aveva vista salire sul tetto del mondo, un po' la "sua" disciplina perche' c'e' il contatto diretto con le avversarie essendo una gara in linea. Al termine di una lunga stagione con ben 26 prove nelle quattro specialita' singole, (sprint, individuale, inseguimento e mass start), Doro ha vinto con 904 punti (36 punti scartati per i due risultati peggiori) precedendo l'altra italiana Lisa Vittozzi fermatasi a 882 punti e oggi nella mass start fuori gara sin dal primo poligono. A completare il podio finale la slovacca Anastasiya Kuzmina (870). L'altoatesina e' molto piu' seguita all'estero rispetto all'Italia. E' invidiata in Russia, nei Paesi dell'Est Europa e anche in Germania, potenza mondiale per eccellenza. Dorothea quest'inverno, compresi i Mondiali che assegnano punti per la Coppa, ha vinto tre volte, altrettante e' giunta seconda e una volta si e' classificata terza. La Wierer, figlia di quella vallata altoatesina, Anterselva ai confini con l'Austria dove il biathlon e' 'religione' e per tanti uno 'stile di vita', nella gara odierna ha accusato tensione, sapeva che la posta in palio era altissima e che sarebbe stata solo lei a perderla. Cosi' non e' stato anche se la finanziera di 28 anni (29 li' compira' il 3 aprile) e' stata protagonista di una gara drammatica con cinque errori in tre su quattro poligoni. A contribuire al trionfo di Dorothea, che domani pomeriggio sara' portata in trionfo nella sua Anterselva, le controprestazioni proprio della Vittozzi e della Kuzmina, fuori giri gia' al primo poligono. Sulla collina delle favole e dei troll di Holmenkollen alle porte di Oslo alla Wierer e' bastato il dodicesimo posto subito dietro alle due grandi avversarie. "E' un'emozione grandissima, sono veramente felice e sono contenta di aver portato questa coppa all'Italia anche se non e' stato facile perche' la pressione era molto alta - ha commentato Dorothea subito dopo la cerimonia di premiazione -. Quando ero bambina non avrei mai immaginato che un giorno sarei riuscita a vincere la Coppa del mondo. Sono molta orgogliosa di quello che ho fatto e di far parte di una Nazionale cosi' forte. Siamo pochi atleti in Italia, ma abbiamo grande passione, diamo sempre tutto, a partire dai tecnici e dallo staff". Poi lancia un appello: "sarebbe importantissimo, dopo tutti questi risultati che abbiamo ottenuto, se il biathlon potesse avere sempre piu' spazio in televisione perche' e' uno sport che molto affascinante". L'ultima gara dell'anno e' stata vinta dalla svedese Hanna Oeberg, tra le piu' in forma nelle ultime settimane e al suo primo trionfo al di fuori dei grandi appuntamenti, Olimpiadi o Mondiali che siano. Ma questa e' un'altra storia.
 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - Giochi '26, Fontana: "li vuole l'Italia"

1 - Tennis, Matteo Berrettini vicino alla Top 20 dopo il trionfo a Stoccarda

1 - Universiadi, vela: Barca di Napoli 2019 alla Rolex Giraglia

1 - Universiadi: Papa Francesco benedice la torcia

1 - Ciclismo Giro d'Italia, nel 2020 partirà dall'Ungheria

1 -

1 - Atletica: Golden Gala, Genzebe Dibaba tra le stelle del meeting

1 - Tennis Roland Garros, Berrettini eliminato al secondo turno

1 - Tennis Roland Garros, Serena Williams vince in rimonta

1 - Vela, a Villasimius 2 posto per Alinghi

1 - Atletica: esordio Jacobs nei 100 mt a Castiglion della Pescaia

1 - Tennis Roland Garros, Fognini testa di serie n.9

1 - Golf: PGA Championship, bis per Koepka che torna in vetta alla classifica mondiale

1 - Vela: Un equipaggio tutto femminile alla Rolex Capri sailing week

1 - Golf, Sung Kang vince a sorpresa l'AT&T Byron Nelson

1 - Cdm sciabola donne: Italia vince a Tunisi

1 - Vela: A Napoli 120 imbarcazioni pronte a Rolex Capri sailing week

1 - Motori, per Dovizioso wild card nel DTM con l'Audi Sport

1 - Pallavolo, Cattaneo: 'Nostro sport unico, difendiamone valori'

1 - Tennis, al via la XVI edizione torneo Tevere Remo


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1