1
OGGI: 23/04/2019 04:06:53 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch, Tennis
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Calcio-Internazionale
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Coppa d'Asia 2019, la storia di una finale inedita
4
31/01/2019 - di Antonello Gallo

L'edizione della Coppa d'Asia di calcio del 2019 Ŕ arrivata ormai alla finale, che si disputerÓ domani fra il Giappone e il Qatar. Questo torneo, arrivato alla diciassettesima edizione, nacque oltre 60 anni fa, nel 1956, cosa che rende la Coppa d'Asia la seconda pi¨ antica competizione continentale per nazionali dopo la Coppa America, nata nel 1916. La prima edizione si tenne a Hong Kong, all'epoca colonia britannica, e vide la partecipazione di quattro squadre che si sfidarono in un girone all'italiana, vinto dalla Corea del Sud, che trionf˛ anche nell'edizione successiva giocata in casa. Nel 1964, invece, a vincere fu Israele, una nazionale che non disputa pi¨ questa competizione: nel 1974, infatti, venne espulsa dalla confederazione calcistica asiatica per via delle pressioni dei Paesi arabi in seguito alla guerra del Kippur. La competizione si Ŕ sempre tenuta ogni quattro anni, con l'eccezione dell'edizione del 2007, tenutasi tre anni dopo quella del 2004. Prima di quel torneo, la Coppa d'Asia si teneva lo stesso anno degli Europei e delle Olimpiadi, e per questa ragione la federcalcio asiatica (AFC) decise di disputarla in un anno diverso per differenziarsi da due tornei con maggiore visibilitÓ. L'edizione del 2007 fu inoltre l'unica a essere organizzata da quattro Paesi diversi: Indonesia, Malesia, Thailandia e Vietnam. Con quattro vittorie, il Giappone Ŕ la squadra ad aver conquistato il maggior numero di trofei, e ha la caratteristica di non aver mai perso una finale, sperando domani di confermarsi ad Abu Dhabi ancora contro una squadra del Golfo, il Qatar che, per motivi politici e sportivi (ha eliminato i padroni di casa) non Ŕ ben vista nell'area. I nipponici hanno trionfato nel gruppo F contro l'Uzbekistan, Oman e Turkmenistan, prima di sbarazzarsi dell'Arabia Saudita nei 16mi, l'emergente Vietnam nei quarti ed il fortissimo Iran nella semifinale con un cinico ed irreprensibile 3-0. Il tecnico Hajime Moriyasu appare ottimista per innalzare ancora al cielo il trofeo. L'altra faccia della finale Ŕ rappresentata dal Qatar, squadra tutta da scoprire e che allenata da uno spagnolo Felix SÓnchez che ha saputo trarre il meglio da un mondo calcistico variegato come quello dello Stato che ospiterÓ il prossimo mondiale. Il Qatar, sul quale pende l'ombra dell'accusa di aver schierato in semifinale calciatori non accreditati, non ha lasciato punti lungo il cammino con una differenza reti di +10 vedendosela contro L'Arabia, la Corea del Nord ed il Libano, prima di liquidare ai sedicesimi per 1-0 sia l'Iraq e sia la Corea del Sud. Quasi in un cammino speculare con l'altra finalista di domani, la semifinale dove i qatarioti hanno surclassato la formazione del Paese ospitante degli Emirati Arabi Uniti (allenati dal nostro Zaccheroni), ha creato un'aspettativa enorme per un lancio definitivo di un football che vuole essere protagonista su scala mondiale in tempi brevi. L'edizione di quest'anno Ŕ la prima a vedere 24 squadre partecipanti e, per l'occasione, e' stato realizzato un nuovo trofeo, realizzato in lega d'argento su disegni dell'artigiano inglese Thomas Lyte. La nuova coppa rappresenta, in forme stilizzate, un fiore di loto. Tre le squadre nuove partecipanti: Kirghizistan, Filippine e Yemen. Dal 2006, per una questione di forze in campo in ambito Oceania, fa parte della confederazione asiatica anche l'Australia che ha vinto nel 2015.

 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - Higuain torna in gol ma solo pari per il Chelsea

1 - Il Paris Saint-Germain campione di Francia senza giocare

1 - Giocatori Inghilterra e Galles boicottano i social media contro abusi razzisti

1 - Champions: Tottenham in semifinale con Ajax, al City non basta 4-3

1 - Juve fuori CL, 1-2. Allegri: "Ho gia' comunicato che voglio restare alla Juve"

1 - Christian Eriksen vuole il Real Madrid

1 - Real Madrid, 575 milioni per ristrutturare lo Stadio Santiago Bernabeu

1 - Premier: vincono Liverpool e City

1 - Premier: vincono Liverpool e City

1 - Barcellona, turnover come Juve: 0-0 con ultima in classifica

1 - Liga: confermati in appello 8 turni di stop per Diego Costa

1 - Europa League, quarti di finale: i risultati

1 - Champions: Neres replica a Ronaldo, 1-1 tra Ajax e Juventus

1 - Champions: Man.Utd-Barcellona 0-1, decide autogol Shaw

1 - Tottenham-Man.City 1-0, Aguero spreca, Son punisce

1 - Liverpool-Porto 2-0, Keita e Firmino esaltano i reds

1 - Ajax-Juve, CR7 si allena fermi Emre Can e Chiellini

1 - 2-0 del Chelsea al West Ham con super Hazard, ora e' terzo

1 - L'Arsenal pensa al Napoli e perde contro l'Everton

1 - Watford beffa i Wolves, finale Fa Cup con il City


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1