1
OGGI: 24/02/2019 02:14:45 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch, Tennis
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Altri
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Campione olimpico e mondiale, Patrizio Oliva compie 60 anni
4
28/01/2019 - Una data importante oggi per Napoli e per l'Italia intera, soprattutto per gli amanti dei guantoni. Un vanto, un'eccellenza, il nostro Patrizio Oliva compie oggi 60 anni e con grande piacere riportiamo un bell'articolo pubblicato oggi su Repubblica.
Patrizio Oliva fa cifra tonda. Lo Sparviero lunedì compie sessant'anni e si gode le numerose vite vissute. È stato soprattutto uno degli atleti più vincenti del pugilato e dello sport italiano: campione olimpico e mondiale, pochissimi come lui. E poi allenatore, attore, imprenditore.

Oggi insegna boxe nella Palextra di Soccavo che gestisce con Diego Occhiuzzi, tra i suoi allievi anche il giovane Arturo, accoltellato da una baby gang in via Foria: "Per lui - racconta Oliva - sono un secondo padre, s'è creato un rapporto speciale. Allenare i giovani mi diverte, lavorare con loro è un impegno quotidiano che faccio con amore per creare cittadini migliori. Nella palestra cerchiamo di trasmettere i valori dello sport".

L'altra metà del tempo lo impiega sul palco, da attore teatrale. A marzo porterà al Museo Archeologico Nazionale, nella suggestiva location della sala del Toro Farnese, "Patrizio vs Oliva", lo spettacolo tratto dalla sua autobiografia scritta dal nipote Fabio Rocco Oliva. "Il debutto all'ultimo Napoli Teatro Festival è andato talmente bene che lo spettacolo venne comprato dal produttore Stefano Pironti. Lo porteremo in giro per l'Italia nei prossimi mesi". È la sua seconda pièce teatrale dopo Pulcinella: "Il palco mi piace, mi sento a casa. Prima sognavo da pugile, oggi sogno da attore: senza sogni la vita non ha scopo. Lo dico anche ai ragazzi che incontro nelle scuole: piangersi addosso non serve a niente, per andare avanti si devono affrontare paure e difficoltà. E poi bisogna accontentarsi di quello che si ha, questo è un insegnamento fondamentale nella società dell'apparire".

Lavora anche per alcune aziende in qualità di motivatore: "Racconto la mia storia. Se ce l'ho fatta io, ce la può fare chiunque. Da ragazzino non potevo andare in palestra perché non avevo i soldi neanche per il pullman. E andavo a piedi, tutti i giorni da Poggioreale alla palestra di via Roma, che problema c'era... ". Il rapporto con Napoli: "Non so starci lontano, vivo da sempre ai Quartieri Spagnoli. Un peccato che la città più bella del mondo venga così spesso mortificata, la vicenda della bomba all'esterno della pizzeria Sorbillo è assurda. Se tutti capissero che potremmo vivere di turismo, sarebbe una Napoli diversa. È un altro messaggio che lascio ai giovani: la criminalità ti fa vedere il sole per un giorno, poi una volta intrappolato sei all'inferno per sempre".

Sulla situazione del pugilato italiano, Oliva affonda il colpo: "Stiamo pagando 15 anni di gestione federale scellerata. È stato distrutto il pugilato professionistico. Se i grandi dell'ultima generazione come Cammarelle e Russo avessero fatto il passaggio tra i prof, avremmo rilanciato la boxe italiana nel mondo. Non bisognava spingerli a restare dilettanti, anche a me il Coni fece una corte spietata per entrare nei gruppi militari: replicai che il mio sogno era diventare campione del mondo, a 8 anni davanti allo specchio mi auto proclamavo il migliore. Poi ce l'ho fatta davvero".

I giorni più belli di questi primi sessant'anni? "Le vittorie alle Olimpiadi e al mondiale e la nascita delle mie figlie. Alessandra è una diplomatica, vive e lavora a Roma. Marzia lavora alla Msc Crociere, Martina è la più piccola e farà strada. Il più brutto? La morte di mio fratello tra le mie braccia, gli promisi che sarei diventato campione". A sessant'anni è tempo di bilanci, Oliva? "Macché 60, a chi me lo chiede dico che di anni ne ho 06. In realtà non mi sono proprio accorto che sia passato tutto questo tempo, amo rinnovarmi e mi sento sempre un ragazzino, anche fisicamente mi alleno ancora tantissimo. Vivo la vita alla giornata. Un colpo dopo l'altro, come sul ring". (FONTE: LA REPUBBLICA - RASSEGNA STAMPA)
 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - IL 21 FEBBRAIO DEL 2001 VENIVA PRESENTATA "MASCALZONE LATINO"

1 - ACCADEMIA NAZIONALE DI SCHERMA DI NAPOLI UNICO ENTE ABILITATO AL RILASCIO DEI DIPLOMI MAGISTRALI

1 - PATTINAGGIO: KOSTNER SALTA MONDIALI DI SAITAMA

1 - ATLETICA, 1500 METRI: RECORD DEL MONDO INDOOR PER L'ETIOPE TEFERA A BIRMINGHAM

1 - ATLETICA LEGGERA: TAMBERI 2,32 AD ANCONA, 2^ PRESTAZIONE MONDIALE 2019

1 - SCI: KRISTOFFERSEN ORO IN GIGANTE AI MONDIALI DI AARE, FLOP AZZURRO

1 - SCI: DOPO QUATTRO ANNI TORNANO A LA THUILE GARE COPPA DEL MONDO

1 - GOLF, SERGIO GARCIA CHIEDE SCUSA DOPO LA SQUALIFICA

1 - NAPOLI CITY HALF MARATHON PIÙ INTERNAZIONALE DI SEMPRE: DALL’ISLANDA AL PERÙ FESTA PER 9000 PERSONE

1 - SCHERMA, CDM FIORETTO: FRANCESCA PALUMBO SUL PODIO A TORINO

1 - ATLETICA LEGGERA, SALTO IN ALTO: TAMBERI IN CRESCITA, STAGIONALE A 2,27

1 - RUGBY: 6 NAZIONI, SECONDO KO PER AZZURRI, GALLES VINCE ALL'OLIMPICO 26-15

1 - SCHERMA: FIORETTO, GRAND PRIX FIE-TROFEO INALPI AL VIA AL PALA ALPITOUR DI TORINO

1 - RUGBY 6 NAZIONI, SABATO C'È ITALIA-GALLES

1 - BASEBALL: MORTA COLPITA DA PALLA, LEGA VUOLE ALZARE RETI PROTEZIONE

1 - SCI,DOMINIK PARIS MEDAGLIA D'ORO NEL SUPERG

1 - 19 ANNI FA LA VITTORIA DI "LUNA ROSSA" ALLA LOUIS VUITTON CUP

1 - ATLETICA: ROMA, INAUGURATA LA PISTA DELLO STADIO PAOLO ROSI

1 - SITTING VOLLEY: LA NAZIONALE FEMMINILE DALL'8 FEBBRAIO AL LAVORO A MONTESILVANO

1 - GOLF, SHOW IN AUSTRALIA


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1