1
OGGI: 20/04/2019 22:46:01 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch, Tennis
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Calcio-Napoli
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Mazzola, Carratelli, Magoni, Savoldi, Amoruso e Marchetti a Radio Marte
4
05/12/2018 - A Radio Marte nel corso di “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sandro Mazzola, bandiera dell'Inter: “Non sapevo che Ancelotti avesse la mia maglia, è stata una bella sorpresa. Tra l'altro, Ancelotti è uno dei miei allenatori preferiti, mi piace molto. Contro la Juve sarà una partita all'ultimo sangue per l'Inter perchè una vittoria rimetterebbe le cose a posto, ma è dura. Bisognerà aggredire la Juve dal primo minuto e fargli capire che non ci sarà storia. Milik mi piace, ha dei colpi da grande giocatore e lasciandolo tranquillo, può fare grandi cose. Sarri? Non lo conosco! Scherzi a parte, se ci avesse allenato, uno tra me e Rivera non avrebbe giocato e certamente quest'ultimo non avrebbe giocato. Valcareggi era preso troppo dai giornali, dai giornalisti che lo chiamavano”.

Mimmo Carratelli, giornalista: “La Juve è come la barca, lasciala andare. Ancelotti è un tecnico europeo, sa adattarsi ad ogni momento ed ha fatto maturare quel Napoli diplomatico di Sarri che amava giocare solo palla a terra. Questa squadra sa soffrire, non è bravissima a difendere, ma sa attaccare molto bene”.

Oscar Magoni: “Non è successo nulla dentro e fuori dallo stadio e gli sfottò sono anche stati simpatici. Nessun coro razzista, è stata una bella serata. La tifoseria calda di Bergamo ha dato una prova di maturità ed ha dimostrato che tifa pro Atalanta e non contro gli avversari. Ho apprezzato l'umiltà del Napoli che si è messo a difendere nonostante sia tecnicamente superiore all'Atalanta che, d'altronde, ha fatto la solita partita sul ritmo e l'aggressività”.

Beppe Savoldi, ex calciatore: “Dopo il gol, il Napoli ha fatto bene ad aspettare l'Atalanta e poi puntare sulle ripartenze. Parlo poco e scrivo poco, per questo il mio libro è tascabile e gli allenatori possono anche prendere nota di ciò che ho scritto. Modric pallone d'oro? Lo scorso anno mi chiesero di stilare la mia formazione preferita e c'era anche Modric. Ancelotti sa leggere i cambi durante la partita, non è uno di quegli allenatori che ha già in mente i cambi, ma modifica la squadra in base alle esigenze”.

Nicola Amoruso, ex calciatore: “Il Napoli è partito molto bene contro l'Atalanta che nel primo tempo ha concesso tanto. E' mancato un po' di cinismo perchè il Napoli doveva chiuderla prima, ma nonostante abbia subito un po', ha portato a casa 3 punti fondamentali. C'è bisogno di risultati e continuità in questo momento della stagione. La Juventus fa un campionato a parte e si deve veramente impegnare per perdere lo scudetto: è costruita per dominare in Italia e con Ronaldo anche in Champions League. Ghoulam può dare forza e qualità e quando tornerà sarà un'alternativa importante per Ancelotti. Ho difficoltà nel criticare Milik che ha sofferto molti per gli infortuni e non è facile trovare la giusta condizione. Non si può pretendere che segni in ogni partita, bisogna avere pazienza”.

Luca Marchetti, giornalista: “Se il Napoli non avesse trovato la zampata di Milik, avremmo già potuto preparare lo speciale scudetto alla Juventus. Van dato il giusto merito al Napoli non di tenere vivo il campionato, ma di tenere un passo che non è quello della Juve perchè è impossibile, ma un passo proprio. Vincere non è poi così facile e l'arrivo di Ronaldo ha portato una competitività interna che ha fatto crescere ancor di più la forza della Juventus. Se questo scudetto non lo vincesse la Juventus, sarebbe clamoroso. La Juventus non è stata costruita in una sessione di mercato, ma negli anni ed è così che deve ragionare chi è dietro la Juventus. Bisogna pensare alla progettualità e devo dire che il Napoli ha sempre fatto investimenti ponderati, ma nel momento in cui Ancelotti dice che questo gruppo non ha bisogno di nulla, andare ad operare sul mercato potrebbe essere più dannoso che altro. Modric è un giocatore straordinario, ma questo è stato l'anno di Mbappè più che di Modrid. Il Marsiglia su Milik? Il Napoli non lo venderà mai, non avrebbe senso".

 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - Antonio Corbo e Gianluca Monti riflettono sul fallimento del Napoli

1 - Tutta la stampa condanna Meret

1 - L'ira dei tifosi non risparmia nessuno: ADL, Insigne, Ancelotti

1 - Era il fantasma di Allan con la maglia n° 5 ?

1 - Papà Insigne attacca: "Ancelotti è un pacco"

1 - Dove va questo Napoli? La scialba prestazione contro gli inglesi toglie le speranze e moltiplica i dubbi

1 - Ancelotti: "Bilancio molto positivo ma faremo meglio nel prossimo anno"

1 - Mertens: "I tifosi non devono criticare perché stiamo facendo bene"

1 - Europa League: Napoli eliminato, le curve del San Paolo contestano De Laurentiis

1 - Parisi: "Si, io credo nell'impresa del Napoli"

1 - "Buongiorno Napoli" con le scelte di Carlo Ancelotti, per una rimonta che diventi realtà

1 - Razzismo, Koulibaly: "Italia segua esempio Premier, Napoli unica"

1 - Martino: "L'uomo chiave sarà Zielinski"

1 - Emery: "Lunghi 90 minuti a Napoli, pronti a lottare"

1 - Callejon vuole la semifinale

1 - Iniziativa anti-traffico: parcheggio Bagnoli a 2€ con collegamenti per la fermata Metro

1 - Alessandro Formisano :" Domani i tornelli apriranno alle ore 18"

1 - Carlo Ancelotti: "Faremo una grandissima prestazione, credo che ce la possiamo fare"

1 - Gli striscioni dell'amore azzurro invadono la città. I ricordi di Fusi

1 - Corbo: "Nel girone di ritorno il Napoli è calato"


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1