1
OGGI: 19/11/2018 19:03:20 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRINEWS FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capri Watch, Tennis
  CALCIO Napoli Lega Pro
  ALTRI SPORT Motori Basket Tennis Nuoto Ciclismo Altri

facebook

contatti
RUBRICA: Calcio-Napoli
CONDIVIDI LA NOTIZIA

Condò, Troise, Valcareggi, Crimaldi, Filardi, Nosotti, Trombetti, Crociani e Dell'Olio a Radio Marte
4
14/09/2018 - A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Paolo Condò, giornalista: “Sarrismo? Stimo molto l'allenatore del Chelsea, ma prendo sempre con ironia questi inserimenti. Ci sono dentro anche Sacchismo, Cholismo ed effettivamente parliamo di allenatori che danno un'impronta precisa e originale al calcio e Sarrimso è un'affiliazione diretta del Guardiolismo e Sacchismo per il modo di giocare. Ancelotti prenderà pieno possesso del Napoli dopo un altro mercato perchè sta ancora studiando la squadra azzurra che fino allo scorso anno ha funzionato egregiamente con un certo tipo di gioco. Ancelotti sa di non dover cambiare subito il gioco del Napoli, ma, la missione che gli ha affidato De Laurentiis e quindi essere competitivo ovunque e non solo in campionato, lo porterà a far giocare di più tutta la rosa. La Juventus ha una capacità economica e gestionale superiore alle altre di serie A e in questo contesto è limitativo dire ad un allenatore come Sarri “non hai vinto niente” perchè in una fase in cui è la Juventus da sola a dominare la serie A, arrivare secondo è un titolo di merito. Al posto di De Laurentiis avrei cercato di non perdere Sarri, ma una volta sfilacciato il rapporto, Ancelotti rappresenta la risposta di più alto profilo che il presidente poteva dare. Ancelotti è l'unico allenatore al mondo ad essere successore di Guardiola e Mourinho per cui ha delle capacità mimetiche straordinarie e non ha inventato nessun tipo di calcio e per questo non esiste l'Ancelottismo, ma riesce a succedere al sole e alla luna rimanendo vincente”.

Ciro Troise, giornalista: “La poca affluenza al San Paolo ed i pochi biglietti venduti fin qui per Napoli-Fiorentina credo sia frutto del caro biglietti. Non è la prima volta che l'inizio della stagione in casa Napoli lo si vive in maniera fredda e ricordo che anche al primo anno di Sarri al San Paolo c'erano pochi tifosi forse perchè c'è la sensazione di arrivare sempre vicino, ma di non vincere mai questo scudetto. Il campionato della Primavera 1 deve essere uno stimolo e non un'ossessione nel cercare il risultato. Sarà interessante vedere giocare la primavera meno napoletana degli ultimi anni nel 3-4-1-2 e soprattutto Gaetano che agirà da trequartista”.

Furio Valcareggi, procuratore tra gli altri di Giaccherini: “Anche a Firenze c'è polemica tra tifosi e proprietà, ma il Franchi è sempre pieno. A Napoli c'è un'antipatia nei confronti di De Laurentiis che non capisco perchè la società azzurra è perfetta. Poi è chiaro che si può sbagliare a prendere un calciatore, ma De Laurentiis spende e il Napoli concorre sempre per la vetta e quest'anno ha preso anche un allenatore importante. La Fiorentina è uno squadrone, ma siamo consapevoli che il nostro traguardo è il sesto posto e per questo che arrivando quinti abbiamo vinto il nostro campionato. Sarà un match molto aperto al San Paolo. Zerbin? Può essere che vada via perchè il campionato della Viterbese, dove il ragazzo un idolo, è probabile che non parta”.

Giuseppe Crimaldi, giornalista: “La Curva è popolata dal tifo organizzato, ma ultrà non è sinonimo di violenza. Sabato contro la Fiorentina potrebbe esserci un assaggio di contestazione, ma è nella gara interna di Champions col Livepoool che gli investigatori pongono la loro attenzione perchè lo stadio di Fuorigrotta è già diffidato. La Digos di Napoli ha sempre avuto grandi dirigenti e sa muoversi: la speranza però è che il margine temporale possa giocare a favore del buon senso. Far male al portafogli di De Laurentiis significa toccarlo nella Champions ed è per questo che il match attenzionato è Napoli-Liverpool. Il braccio di ferro che va avanti tra Comune e società di Napoli è un ulteriore segnale di un decadimento della città che va ben oltre i costumi che si riportano alla cronaca nera”.

Massimo Filardi, ex calciatore: “Mi aspetto un Napoli diverso contro la Fiorentina e con le giuste distanze tra i reparti perchè in queste prime uscite ho visto una squadra scollegata. Al di là dei singoli, sono i reparti che devono dialogare tra di loro e non concedere troppo spazio. Hamsik o Diawara? Assolutamente il capitano anche perchè il Napoli ha bisogno di un calciatore che lo prenda per mano. Mertens lo scorso anno ha fatto la differenza, conosce a memoria i compagni di reparto e potrebbe anche avere una chance da prima punta dal primo minuto”.

Marco Nosotti, giornalista: “Chissè se il Sassuolo stavolta possa fermare la Juventus. Ammetto che ha una buona fase offensiva e il buon De Zerbi ha idee e calciatori lo seguono per cui siamo di fronte ad un nuovo Di Francesco perchè c'è adesione e condivisione. Poi, è chiaro che la Juventus è forte, ma non credo che il Sassuolo mollerà facilmente. Ancelotti ha grande fiducia nell'ambiente Napoli e alla squadra vuole dare qualcosa di diverso e può essere un'arma in più. Non vedo il tecnico preoccupato: con la Sampdoria in tanti hanno sbagliato e lui confida molto nella ripresa di campionato. Il potenziale del Napoli non si è ancora visto anche perchè l'idea di Ancelotti è avere più soluzioni senza stravolgere il passato, ma avendo più alternative”.

Guido Trombetti, accademico: “Sono sempre stato moderato, i fatti dimostrano che le grandi squadre le fanno i grandi giocatori e non i grandi allenatori: il tecnico non deve fare danni, così diceva Ferlaino e la penso anche io così. La causa per la scarsa affluenza al San Paolo è essenzialmente la sconfitta con la Sampdoria che ha raffreddato i tifosi: è stata pesante e dolorosa”.

Marco Dell'Olio, giornalista: “I risultati non vanno di pari passo con gli umori delle tifoserie e anche a Firenze la famiglia della Valle da qualche anno non ha un buon rapporto con le curve, ma gli obiettivi sono certamente inferiori a quelli del Napoli. La Fiorentina incuriosisce, è una squadra giovane ed è chiaro che ha giocato contro avversari non forti come il Napoli e proprio per questo sarà interessante vedere la Viola all'opera al San Paolo. I Della Valle hanno fatto un grande sforzo tenendo Chiesa: la Fiorentina quest'anno non aveva necessità di venderlo e ha deciso di tenerlo”.

In diretta a “ Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta da Umberto Chiariello su Radio CRC TARGATO ITALIA, è intervenuto Alessio Crociani, giornalista di Violanews e Radioblu : “ Pioli la sta preparando forte di alcuni recuperi importanti. Rientrerà probabilmente un giocatore importante come Veretout che dovrebbe prendere il posto di Gerson o Edimilson Fernandes , che, comunque, hanno fatto bene. Potrebbe esserci Pjaca che ancora non è al cento per cento, ma è un giocatori con doti importanti come la capacità di spaccare le partite come ha confermato Della Valle ieri. L’alternativa è Eysseric. L’attacco esplosivo e difesa compatta sono la forza della Fiorentina? Sì penso di sì. L’ attacco può contare su giocatori come Chiesa e Simeone, che hanno iniziato alla grande. Il Cholito sarà rinfrancato perché ha trovato il primo gol con l’Argentina. La difesa è una grande arma della Fiorentina. Ha dato prova di grande compattezza in questa primissima fase di stagione, così come lo scorso anno. Non ci facciamo illusioni. La Fiorentina tratterrà i suoi gioiellini? È difficile competere a livello dal punto di vista economico e del blasone con altri club europei ed italiani. La Fiorentina comunque tenterà di trattenere tutti i giocatori, ma sarà difficilissimo. È anche vero che per quanto riguarda Chiesa c’è stato un contatto tra l’entourage di Chiesa e la Fiorentina per un possibile rinnovo. Quale sarà l’atteggiamento della Fiorentina? A Napoli la Fiorentina si presenta con la mente libera, e potrebbe mostrare spregiudicatezza, considerando la giovane età dei calciatore e il fatto che arriva al San Paolo senza grandi pretese. Forse è il Napoli quello che sente maggiormente il peso di dover vincere ”.

 




Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 


Notizie correlate
1 - CHELSEA, SARRI: “NAPOLI? PIÙ DI 91 PUNTI NON SI POTEVA E RINGRAZIO DE LAURENTIIS”

1 - PSG, CAVANI SUL RITORNO A NAPOLI: “VOI PARLATE TROPPO”

1 - MARIO RUI, L’AGENTE: “NON TEME IL RITORNO DI GHOULAM”

1 - ALLAN DEBUTTA CON IL BRASILE: “QUESTO È UN SOGNO DIVENTATO REALTÀ”

1 - VALCAREGGI: “ VENTURA MINACCIAVA QUOTIDIANAMENTE DI ANDAR VIA. ANCELOTTI AL NAPOLI? LO SAPEVO DA MARZO”

1 - D’ANNA: “ IL CASO PLUSVALENZE HA CONDIZIONATO IL NOSTRO INIZIO DI STAGIONE”

1 - OSPINA: "IL NAPOLI VUOLE RISCATTARE DAVID"

1 - LE INTERVISTE A CURA DI RADIO CRC

1 - GIUFFREDI: “ HYSAI? PIACE ANCORA AL CHELSEA E ALLA PREMIER”

1 - CURRÒ, TACCHINARDI, CECCARINI, IANNICELLI, BELLINAZZO E PELUCCHI A RADIO MARTE

1 - ZAZZARONI: "AL NAPOLI NON SERVONO CENTROCAMPISTI"

1 - LE INTERVISTE A CURA DI RADIO CRC

1 - PARDO, GIUSTINIANI, GOMENA CELLINI E DI GENNARO A RADIO MARTE

1 - MARCHETTI: "HAMSIK NON ANDRÀ VIA A GENNAIO"

1 - SANTONI, PECCI, RANUCCI, DI MARZIO E SABATINI A RADIO MARTE

1 - SOPRANZI SU INGLESE: “È STATA UNA SCELTA NOSTRA QUELLA DI ANDARE VIA”

1 - MARADONA SENTENZIA: “IL REAL È ANCORA FORTE MA CR7 HA FATTO BENE”

1 - NAPOLI, FABIAN RUIZ: “RINGRAZIO LA FIDANZATA DI DAVIDE ANCELOTTI”

1 - NAPOLI, HAMSIK: “POSSIAMO RECUPERARE”

1 - NAPOLI, CALVARIO MERET: IL RIENTRO CONTINUA A SLITTARE


 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1