1
OGGI: 22/04/2018 04:55:55 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Le interviste a cura di Radio Crc
4 06/04/2018 - A radio Crc è intervenuto Andrea Mandorlini, allenatore: “Hamsik è un ragazzo perbene, un ottimo professionista ed è fondamentale per il Napoli. Al di là dei gol segnati, lo slovacco ha sempre dimostrato il suo amore per questa squadra. 5 punti in 4 partite non è oggettivamente una buona media per una squadra come il Napoli che ambisce allo scudetto, ma un calo fisiologico ci può stare. Però, il Napoli è una squadra veloce e con la Primavera dovrebbe migliorare, forse il fatto che giocano sempre gli stessi alla lunga la paghi, ma va detto anche che se giocano sempre gli stessi, un motivo ci sarà.

Furio Focolari: “Hamsik lo conosciamo da tempo, è un calciatore importantissimo e nei meccanismi del Napoli fa da collante in maniera eccellente. E’ straordinario, ma è talmente ovvio che mi sembra anche sciocco dirlo. Il Napoli accusa un po' stanchezza, il fatto che giochino sempre gli stessi lo diciamo spesso, ma alla fine l’usura la paghi e devo dire che gli azzurri non mi sono piaciuti neppure nella vittoria contro il Genoa. Il Napoli ha disputato un ottimo campionato, sta facendo il massimo e non si può sparare addosso ad una squadra che non lo merita”.

Furio Valcareggi, procuratore di Giaccherini: “Giaccherini sta bene, è felice di essere al Chievo. Ha avuto modo di parlare anche con Sarri, ma non è una novità perché il divorzio è stato consensuale e le parti si sono lasciate bene. Giaccherini nella Juve ha raggiunto l’80% delle presenze con calciatori del livello di Pirlo, Pogba, Marchisio per cui è riuscito a farsi apprezzare. A Napoli c’è stato un equivoco tattico, ma continua a seguire con grande affetto il Napoli e spera vinca lo scudetto. Siamo grati al club che gli ha dato fiducia e Napoli è nel cuore di Giaccherini. Maggio, Mertens, Tonelli, Reina, sono tutti grandi amici del mio assistito. Domenica aspettatevi un Giaccherini serio, che corre”.

Maurizio Gaudino, allenatore: “Spero che il campionato italiano non sia finito, ma la Juve ha un vantaggio non da poco: la panchina. Tutti i calciatori bianconeri hanno un livello elevato mentre nel Napoli giocando sempre gli stessi, un calo ci può stare. A Reggio Emilia non è stato il solito Napoli, lo vedo stanco perché non riesce a tenere più il ritmo e la prerogativa degli azzurri sta nel gioco in velocità. Detto questo, il Napoli si sta avvicinando sempre di più alla Juve e deve fare solo un altro piccolo salto di qualità. Lo deve fare nella panchina per evitare di arrivati stremati a fine stagione. Nel Chievo gioca mio figlio, Gianluca Gaudino, ma non ha ancora avuto la possibilità di esprimersi al meglio perché è stato fuori per qualche settimana. Fisicamente sta abbastanza bene e aspetta di giocarsi le sue carte. Ieri l’ho sentito, era in panchina contro il Sassuolo e spera possa far parte della spedizione a Napoli. Non è mai stato al San Paolo, speriamo che domenica lo possa vedere quello stadio, anche se gli ho raccontato già tutto. Gianluca giocava sempre davanti alla difesa, adesso però, sta iniziando a fare il trequartista”.

Massimo Caputi, giornalista: “Le notizie di mercato non danno fastidio in assoluto. A gennaio magari possono incidere sul rendimento dei calciatori, ma a questo punto della stagione no. Soprattutto quelle relative a Sarri e Callejon che non si faranno distrarre dall’obiettivo che resa lo scudetto. Guai a mollare proprio adesso, è da folli pensare che il campionato sia finito e le ultime due giornate ci hanno dimostrato che nulla è scontato. Il calendario è ancora fitto di impegni e tutto può succedere. Il Napoli è in calo, col Sassuolo l’ho visto poco brillante e poco cattivo, ma questa settimana-tipo farà molto bene agli azzurri e sono certo che contro il Chievo vedremo la vecchia squadra, arrembante e pimpante”.

Giuseppe Sannino, allenatore: “Le voci di mercato possono dar fastidio ad un calciatore che però, se ha personalità non si fa condizionare nel rendimento. Ciò che invece può condizionare è la batosta che il Real Madrid ha inflitto alla Juventus, ma conosciamo la forza della squadra bianconera e immagino sia già proiettata sulle due competizioni ancora in ballo. Il campionato è ancora aperto e il Napoli non deve mollare adesso perché è vero che ha una panchina non all’altezza di quella bianconera, ma ha dalla sua parte il gioco e con il fatto che gioca sempre nella metà campo avversaria, ha più possibilità di vincere le partite. Il campionato è aperto, ma il Napoli deve andare a Torino a vincere e per farsi forza, può anche guardare il match col Real Madrid per capire che i bianconeri sono battibili".

Tompilio Salerno, giornalista: “Ghoualm è a Villa Stuart, farà i test soliti e poi Mariani lo visiterà. Era meno sorridente del solito, ma il suo recupero procede bene. Mariani ha visitato anche Conti, ha terminato la visita e abbiamo incrociato il suo agente ci ha rassicurato sul recupero del calciatore e sulla volontà di Conti di mettersi nuovamente a disposizione del gruppo”.

Sandro Sabatini, giornalista: “Ieri mi sono un pò arrabbiato perché gira e rigira, quando trovi Barcellona o Real Madrid, finisci sempre con l’uscire dalla Champions. La Roma ieri ha giocato bene e quei due rigori gridano ancora vendetta e mentre il 3-0 del Real Madrid con la Juve ci stava, il 4-1 della Roma non ha una spiegazione. Restano due lezioni per le italiane di cui devono tener conto. Il calcio è bello perché fa miracoli, ma è davvero difficile che le italiane possano andare avanti: in Champions tifo Liverpool perché ha storia, una forte origine e non ha mai tradito le proprie origini. Il contraccolpo psicologico c’è già stato perché la notte dopo Juve-Real nessun calciatore avrà dormito. La Juve parte a -1 contro il Benevento, ma se gioca in maniera normale, pur partendo con uno svantaggio, a Benevento vince”.

Giampiero Timossi: “La BBC della Juve è già stata smontata, ma non so se quest’anno puntasse tutto sulla Champions, credo abbia iniziato a pensarci seriamente dopo la vittoria sul Tottenham. Il fatto che molti bianconeri a fine anno andranno via, può essere da stimolo a tanti calciatori della Juve che vorranno vincere il settimo scudetto consecutivo. Per fare una ricostruzione, i manager della Juve dovranno far quadrare i conti e gli unici giocatori vendibili, sostanzialmente sono due: Pjanic e Dybala. Credo che questa sia l’ultima stagione di Buffon e a Madrid potrebbe giocare l’ultima partita da calciatore”.

Luca Telese, giornalista: “La Juventus ha comprato 22 titolari per battersi in Champions, il Napoli ha mollato la Champions per concentrarsi sul campionato mentre la Roma ha lasciato un po' indietro il campionato per andare avanti in Champions, ma tutte e tre le strade sono state sbagliate. Il sistema Italia produce un disvalore tale per cui quando si arriva alle partite vere, siamo nettamente inferiori. Gioivano quando la Juve pescò il Real Madrid, dicevano che la squadra spagnola viveva un periodo di calo, ma poi la partita mi pare abbia detto altro. E’ un momento duro per la Juventus che riesce a vincere grazie alle intuizioni dei singoli, ma è da un po' che non gioca come siamo abituati a vedere”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
21/04/2018 - CABRINI: “IL NAPOLI HA MENO DA PERDERE RISPETTO ALLA JUVE”

21/04/2018 - NAPOLI, L’EX FERLAINO: “CREDO ALLO SCUDETTO! A TORINO SERVIRÀ SERENITÀ”

21/04/2018 - SACCHI: IL RICORDO DI QUESTA SQUADRA DURERÀ PER MOLTO TEMPO

21/04/2018 - HAMSIK, L’AGENTE: “RISPETTA IL VOLERE DI SARRI”

21/04/2018 - NAPOLI, L’EX CARECA: “CREDIAMOCI, POSSIAMO BATTERE LA JUVENTUS”

21/04/2018 - JUVE: CHIELLINI, CON NAPOLI SERVE TESTA

21/04/2018 - JUVE: PJANIC E MANDZUKIC IN GRUPPO

21/04/2018 - CASAGLIA, DE GIOVANNI, DI CARO, LIGUORI, MOGGI E VENERATO A RADIO CRC

21/04/2018 - JUVENTUS, ALLEGRI: “GARA DECISIVA SOLO PER IL NAPOLI”

20/04/2018 - NAPOLI, L’EX PIÀ: “SCUDETTO? JUVENTUS PUÒ FARE UN PASSO FALSO”

20/04/2018 - SERIE A, JUVE NAPOLI, TUTTO IN UNA NOTTE

20/04/2018 - CALCIO, NAPOLI; ZIELINSKI: ADESSO E' ORA DI COMBATTERE

20/04/2018 - CALCIO, NAPOLI: SUBITO A LAVORO IN VISTA DELLA JUVENTUS

20/04/2018 - PARDO, PALMERI, BARZAGHI, UDEGBUNAM, ALBERTINI, DUMANOWSKI A RADIO CRC

20/04/2018 - CALCIOMERCATO: GOLOVIN NEL MIRINO DEL NAPOLI

20/04/2018 - SERIE A: ATTESA PER LO SCONTRO DIRETTO NAPOLI CONTRO JUVE

20/04/2018 - NAPOLI, DE MAGISTRIS: “INGIUSTO VIETARE TRASFERTA ALLO STADIUM”

20/04/2018 - JESSICA ZIOLEK: "NAPOLI AMORE A PRIMA VISTA. MILIK CI CREDE ALLO SCUDETTO"

20/04/2018 - MASCARA: “DOMENICA C’È LO SCONTRO DIRETTO: È UN GARA DA TRIPLA DOVE NULLA È SCONTATO”

20/04/2018 - JUVENTUS-NAPOLI, I GEMELLI DIVERSI

20/04/2018 - SARRI: “A TORINO SENZA PAURA, DOBBIAMO ESSERE NOI STESSI”

20/04/2018 - CHELSEA, STAMPA SICURA: SARRI PRIMA SCELTA PER IL DOPO CONTE

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1