1
OGGI: 22/04/2018 19:44:15 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Le interviste a cura di Radio Crc
4 04/04/2018 - A Radio Crc è intervenuto Massimo Filardi, ex calciatore: “Può capitare una battuta d’arresto contro il Sassuolo anche perché a questo punto della stagione tutte le squadre lottano per un obiettivo. La prestazione degli azzurri a Reggio Emilia è stata brutta a livello tecnico e questo significa che è dal punto di vista mentale che il Napoli è stanco. Gli azzurri però, non devono mollare perché anche la Juve può avere un calo. In questo finale di campionato Sarri deve rischiare qualcosa e magari anche un cambio di modulo può essere utile visto il ritorno di Milik”.

Enzo Bucchioni, giornalista: “Il Napoli gioca con una minore intensità ed una minore velocità ed è per questo che diventa prevedibile. Al di là di questa battuta d’arresto tra l’altro inattesa contro il Sassuolo, il Napoli deve ritrovarsi. Deve guardarsi negli occhi e ritrovare cattiveria agonistica per ripartire perché non ci saranno più interferenze delle nazionali e il calendario è a favore degli azzurri. In più, nel calcio di oggi, 4 punti sono davvero pochi. Milik ha caratteristiche diverse da tutti gli altri attaccanti del Napoli e sarà utile in questo finale di stagione anche perché col polacco Sarri può anche permettersi di cambiare qualcosa a livello tattico”

Ciccio Marolda, giornalista: “Non credo che il Napoli debba accontentarsi di scrivere un altro primato di punti nel suo album di stagione, ma ha il dovere di dare il massimo fino alla fine. Sarri deve motivare la squadra e l’ambiente e non deprimerlo e invece abbiamo sempre sentito che lo scudetto era affare solo della Juventus e non anche del Napoli. Certi messaggi non li approvo, anche perché il Napoli deve arrivare fino alla fine anche stremato. Mi auguro che Milik giochi anche domenica contro il Chievo, ma in generale, con una distribuzione di minuti diversa, probabilmente adesso il Napoli non sarebbe in sofferenza”.

Paolo Pacchioni, giornalista: “Quel Leinster vinse grazie ad una congiunzione astrale, ma il Napoli non è quella squadra. Il Napoli ha ambizioni e struttura diversa. Il Napoli lotta con la Juventus e la discriminante è la rosa: la gara sabato è stata risolta dalla rosa. Il Napoli non ha seconde linee all’altezza delle prime linee. Peccato, questa era la fase finale ed il Napoli doveva approfittare sopratutto quando la Juventus è impegnata su più fronti. Sarri nel post gara avrebbe dovuto dire cose diverse da quelle dette perché del record di punti non interessa a nessun tifoso, avrebbe dovuto dire: “é stato un passo falso, ora non dobbiamo più sbagliare”. Ci sono messaggi che devono essere mandati all’ambiente e alla squadra. Non si può andare sempre a cento all’ora, ma bisogna avere le spalle larghe per non farsi abbattere nei momenti difficili e trovare la forza di rialzarsi. Sarri sta tirando il massimo da questa squadra e se non ci fosse stata la Juventus, staremmo parlando d’altro".

Massimo Basile, giornalista: “A me interessa ciò che Sarri trasmette alla squadra. Anzi, a me fa piacere che lui attragga su di se le critiche ed altro così tiene fuori la squadra da questo. Bisogna avere dei grandi calciatori, c’è bisogno della chimica giusta: la rosa non può essere la spiegazione di tutti i problemi. Ricordiamo Ranieri cos’ha fatto con quella squadra e trasmise un messaggio importante a tutti anche senza rafforzarsi a gennaio: mandò la squadra in vacanza una settimana. Il Napoli si ritrova a rallentare a Reggio Emilia in un campo dove avrebbe potuto conquistare la vittoria per mancanza di larghezza di rosa. Sarri è un grande uomo di campo, ha dato un bel gioco al Napoli, ma quando vinci è più facile confermarsi”.

Massimo Paganin, ex calciatore: “Il Napoli sta facendo benissimo, è migliorato nelle prestazioni e nei numeri per cui sta crescendo. A tutto ciò, andrebbero inseriti altri calciatori qualitativamente migliori di quelli che giocano meno, ma già avvicinarsi alla Juventus è qualcosa di grandissimo. Non bisogna cadere nel pessimismo perché anche se il Napoli arrivasse secondo, avrebbe ugualmente la possibilità di migliorarsi nella stagione successiva e battersi per lo scudetto. E’ vero che il Napoli ha segnato di meno dell’anno scorso, ma perché sta dando un equilibrio diverso. Mi auguro che questa società vada avanti con Sarri per continuare in un progetto che sta dando grandi soddisfazioni. La Juve dovrà affrontare partite abbordabili in campionato da qui allo scontro diretto col Napoli e nonostante non ci siano partite semplici soprattutto a fine stagione, immagino che i bianconeri facciano bottino pieno, ma poi a Torino diventa determinante”.

Giampaolo Saurini: “Il Napoli ha avuto un progresso notevole soprattutto per i mezzi di cui dispone e non si può neppure fare un paragone con le altre big che hanno a disposizione fatturati notevolmente più alti. Solo un cieco non riesce a vedere il lavoro stratosferico svolto dal Napoli che nonostante i record battuti, si trova secondo in classifica a vantaggio di una Juventus che si è migliorata ancora di più. Insigne corre tanto ed è fisiologico che possa vivere un momento di appannamento sotto pota. Le altre squadre giocano sulle individualità a differenza del Napoli che gioca un calcio corale in cui tutti si muovono come un’orchestra. Battere un record significa fare qualcosa di eccezionale e Sarri ha voluto ricordare a tutti che il Napoli sta disputando una cosa straordinario. Se poi hai davanti una squadra extraterrestre come la Juve poco ci puoi fare, ma il Napoli non mollerà nulla. Luperto è fisicamente simile ad Albiol, ma teniamo conto che lo spagnolo è di uno degli interpreti migliori al mondo nel sistema tecnico di Sarri. Detto questo, Lupetto sta facendo bene, conosce Sarri e sa già come muoversi. Credo sia quello più pronto ad entrare nella prima squadra”.

Carlo Laudisa, giornalista: “Ho l’impressione che Sarri resterà. Non ha fretta, ma al momento non si intravedono neppure corteggiatori pericolosi anche se, va detto, il valzer degli allenatori non è ancora iniziato. La clausola c’è, vale e non prevedo un rinnovo prima della scadenza della stessa. Non escluderei dalla lista del dopo Reina anche Neto”.

Fabio Parisi, procuratore: “Sarri? Molto dipenderà dalle alternative e dalle garanzie che potrebbe ricevere. Il Chelsea ha bisogno di intervenire pesantemente sul mercato e non so se il club voglia farlo. Prendere uno come Sarri o Allegri significherebbe mettere a disposizione un mercato importante e ripeto, non credo ci sia tutta questa voglia di investire del Chelsea. Sono convinto che alla fine Sarri resterà a Napoli perché non ritengo conclusa la sua esperienza: l’allenatore vuole vincere in azzurro e se non dovesse vincere lo scudetto quest’anno, ci riproverà l’anno prossimo. Il futuro del Napoli è roseo perché De Laurentiis ha costruito qualcosa che va avanti da solo e indipendentemente dal condottiero. Leno è uno della lista del Napoli. Esiste una clausola, ma non esiste e lo sottolineo, una trattativa in corso tra Napoli e Leverkusen”.

Giancarlo Padovan, giornalista: “Nel calcio italiano la tattica ha una valenza assoluta. Quando manca la brillantezza, diminuisce la velocità ed ecco che il gioco di Napoli diventa arginabile. Ho fatto un piccolo conto: se la traversa si Milik diventa gol, il Napoli vince a Sassuolo e se la traversa di Çalhanoğlu va dentro, il Milan vince. Gli epigono sono determinanti nel calcio e tante volte la Juve ha vinto senza meritare, ma grazie ad un’invenzione del singolo e questo non è successo in maniera percentuale al Napoli. Lo scudetto non è stato ancora assegnato: ci sono due partite molto delicate per la Juve, entrambe in trasferta contro Roma e Inter e poi c’è lo scontro diretto in cui si deciderà molto”.

Nando Orsi, allenatore: “Il Napoli è obbligato a vincere sempre, ma quello visto a Reggio Emilia mi è sembrato stanco e appannato. Dopo il pari della Juve contro la Spal credo che anche i bianconeri possano perdere altri punti, ma la premessa per il Napoli deve essere una sola: vincerle tutte. Il Napoli sta disputando un campionato eccezionale e se la Juve concederà qualche altra occasione, gli azzurri dovranno essere lì pronti a sfruttarle. Certo, è difficile anche perché lo scontro diretto sarà in trasferta e vincere a Torino sarebbe eccezionale”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
21/04/2018 - CABRINI: “IL NAPOLI HA MENO DA PERDERE RISPETTO ALLA JUVE”

21/04/2018 - NAPOLI, L’EX FERLAINO: “CREDO ALLO SCUDETTO! A TORINO SERVIRÀ SERENITÀ”

21/04/2018 - SACCHI: IL RICORDO DI QUESTA SQUADRA DURERÀ PER MOLTO TEMPO

21/04/2018 - HAMSIK, L’AGENTE: “RISPETTA IL VOLERE DI SARRI”

21/04/2018 - NAPOLI, L’EX CARECA: “CREDIAMOCI, POSSIAMO BATTERE LA JUVENTUS”

21/04/2018 - JUVE: CHIELLINI, CON NAPOLI SERVE TESTA

21/04/2018 - JUVE: PJANIC E MANDZUKIC IN GRUPPO

21/04/2018 - CASAGLIA, DE GIOVANNI, DI CARO, LIGUORI, MOGGI E VENERATO A RADIO CRC

21/04/2018 - JUVENTUS, ALLEGRI: “GARA DECISIVA SOLO PER IL NAPOLI”

20/04/2018 - NAPOLI, L’EX PIÀ: “SCUDETTO? JUVENTUS PUÒ FARE UN PASSO FALSO”

20/04/2018 - SERIE A, JUVE NAPOLI, TUTTO IN UNA NOTTE

20/04/2018 - CALCIO, NAPOLI; ZIELINSKI: ADESSO E' ORA DI COMBATTERE

20/04/2018 - CALCIO, NAPOLI: SUBITO A LAVORO IN VISTA DELLA JUVENTUS

20/04/2018 - PARDO, PALMERI, BARZAGHI, UDEGBUNAM, ALBERTINI, DUMANOWSKI A RADIO CRC

20/04/2018 - CALCIOMERCATO: GOLOVIN NEL MIRINO DEL NAPOLI

20/04/2018 - SERIE A: ATTESA PER LO SCONTRO DIRETTO NAPOLI CONTRO JUVE

20/04/2018 - NAPOLI, DE MAGISTRIS: “INGIUSTO VIETARE TRASFERTA ALLO STADIUM”

20/04/2018 - JESSICA ZIOLEK: "NAPOLI AMORE A PRIMA VISTA. MILIK CI CREDE ALLO SCUDETTO"

20/04/2018 - MASCARA: “DOMENICA C’È LO SCONTRO DIRETTO: È UN GARA DA TRIPLA DOVE NULLA È SCONTATO”

20/04/2018 - JUVENTUS-NAPOLI, I GEMELLI DIVERSI

20/04/2018 - SARRI: “A TORINO SENZA PAURA, DOBBIAMO ESSERE NOI STESSI”

20/04/2018 - CHELSEA, STAMPA SICURA: SARRI PRIMA SCELTA PER IL DOPO CONTE

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1