1
OGGI: 20/02/2018 04:46:29 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Internazionale
Bookmark and Share Condividi la notizia
CHAMPIONS: RIMONTA SPURS, JUVE-TOTTENHAM 2-2
4 14/02/2018 - Higuain fa una doppietta, scaglia sulla traversa un rigore e il Tottenham rimonta. A Torino finisce 2-2 la gara di andata degli ottavi di finale di Champions League tra i campionin d'Italia e gli "Spurs" di Pochettino. I bianconeri non concretizzano il doppio vantaggio iniziale e si fanno raggiungere da un Tottenham ben organizzato. Partenza forte della Juventus che con un uno-due micidiale si porta subito in vantaggio di due reti. La prima segnatura nasce da un fallo a centrocampo di Dembelé. Pjanic con uno schema perfetto serve Higuain che, al 2', con un diagonale perfetto di destro infila Lloris sul secondo palo. Ancora il destro è il piede con cui il Pipita realizza sette minuti più tardi il raddoppio. Stavolta l'argentino calcia dagli undici metri per fallo di Davies su Bernardeschi, il portiere tocca ma la sfera si infila comunque nell'angolino basso. Il doppio vantaggio fa allentare un po' la presa alla Juventus. Il giro palla degli Spurs prende lentamente forma e al 26' solo un eccezionale Buffon riesce a evitare il peggio: il cross dalla sinistra di Erikssen trova la testa di Kane, bravo a inserirsi con i tempi giusti nell'area piccola, ma l'istinto del portiere impedisce al dieci degli speroni di trovar gloria personale. L'“uragano” inglese però colpisce al 35' quando, servito da Dele Alli su palla persa a centrocampo dalla Juve, salta Buffon in uscita mettendo la sfera in porta. Rammarico per i bianconeri che con il passare dei minuti faticano a contenere le folate offensive inglesi e che alla mezzora avrebbero anche potuto andare a siglare il terzo gol se il contropiede giostrato da Pjanic e Higuain non fosse terminata con la conclusione dell'argentino di un soffio a lato. Anche un rigore per fallo di Aurier su Douglas Costa in pieno recupero avrebbe potuto regalare alla Juventus la terza segnatura, ma stavolta la botta forte di Higuain si è stampata sulla traversa.

I primi dieci minuti della ripresa scivolano via senza particolari sussulti ma al 13' Higuain supera due avversari, allarga per Bernardeschi che rientra e fa partire una bella conclusione su cui Lloris mette in corner. Con il passare dei minuti la Juventus cala notevolmente di intensità, Allegri prova a dare vitalità buttando nella mischia Bentancur al posto di Khedira ma a salire in cattedra è ancora il Tottenham che al 27' pareggia: punizione centrale che passa sotto la barriera e si infila sul palo coperto da Buffon. La Juve prova a rimettere fuori la testa nel finale e ancora Bernardeschi al 32' ci prova con una conclusione deviata che finisce tra le braccia del portiere avversario, ultimo grande sussulto di una gara che la Juventus non ha saputo mettere sul binario giusto in vista del ritorno in programma a Londra il prossimo 7 marzo.

A Wembley servirà l'impresa. Il 2-2 mette la Juventus in una condizione pericolosissima per la gara di ritorno a Londra, perché di solito le formazioni inglesi in casa si trasformano e centuplicano gli sforzi. Nulla è perduto, certo, ma qualche riflessione critica Allegri dovrà pur svilupparla nell'avvicinarsi al derby. Paradossalmente, la Juventus è andata in vantaggio troppo in fretta, dopo un minuto e qualche spicciolo con Higuain, e ancora più paradossalmente ha raddoppiato troppo in fretta, dopo altri sei minuti, sempre con il Pipita ma stavolta di rigore, Così, ben presto ha finito per non giocare la sua partita, consegnando l'iniziativa al Tottenham che ha avuto modo di riprendersi, di assumere il comando delle operazioni, di rovesciarsi nella metà campo bianconera e di provare a fare gol.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
19/02/2018 - BARCELLONA, TER STEGEN: “SENZA NEYMAR SIAMO PIÙ FORTI”

19/02/2018 - FRANCIA: MARSIGLIA A SEGNO, È SEMPRE DUELLO CON IL MONACO PER IL SECONDO POSTO

19/02/2018 - SPAGNA: REAL MADRID "MANITA" AL BETIS

19/02/2018 - FA CUP: POKER DEL CHELSEA, AVANTI IL LEICESTER

19/02/2018 - LALIGA: BARCELLONA TORNA ALLA VITTORIA E ORA PENSA AL CHELSEA

19/02/2018 - BUNDESLIGA: BAYERN INARRESTABILE, ORA È PRIMO A +21

19/02/2018 - MANCINI: “IPOTESI NAZIONALE PUÒ ESSERE PRESA IN CONSIDERAZIONE”

17/02/2018 - ACQUISTI RECORD IN CAMPIONATI TOP EUROPA

17/02/2018 - ITALIA, PRIMO IMPEGNO CON LO STAGE DAL 26 AL 28 FEBBRAIO

17/02/2018 - RIVOLUZIONE INFANTINO, VIA A FINESTRA MERCATO INVERNALE

17/02/2018 - CALCIO, FA CUP: CHELSEA E LEICESTER AI QUARTI

16/02/2018 - CALCIO: AZZURRI, STAGE A COVERCIANO

16/02/2018 - CALCIO, MANUTD; STAMPA: REAL PREPARA CIFRE RECORD PER COLPO POGBA

16/02/2018 - EUROPA LEAGUE: LAZIO KO A BUCAREST

16/02/2018 - EUROPA LEAGUE: DORTMUND-ATALANTA 3-2, MILAN DILAGA IN BULGARIA

16/02/2018 - CHAMPIONS, PALLONE UFFICIALE ADIDAS DEDICATO ALLO STADIO DI KIEV

16/02/2018 - GUANGZHOU, P. CANNAVARO: “IL CALCIO GIOCATO NON MI MANCA”

16/02/2018 - LAZIO, INZAGHI: “NON C’È PIÙ LA SERENITÀ DI PRIMA”

16/02/2018 - EUROPA LEAGUE: GASPERINI, RABBIA PER GOL 3-2

16/02/2018 - COL PIEDE D'APPOGGIO ALZA IL PALLONE: IL RIGORE DI RONALDO

16/02/2018 - CALCIO, EUROPA LEAGUE: NON BASTA DOPPIETTA BALOTELLI, NIZZA KO

16/02/2018 - CALCIO, EUROPA LEAGUE: ZENIT DI MANCINI SCONFITTO DAL CELTIC

16/02/2018 - CALCIO, EUROPA LEAGUE: SPARTAK DI CARRERA SCONFITTO DA ATHLETIC BILBAO

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1