1
OGGI: 22/02/2018 09:49:50 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Sport-Invernali
Bookmark and Share Condividi la notizia
KOSTNER DEBUTTA IN COREA "FELICE DI ESSERCI"
4 12/02/2018 - La serenità che arriva dall'esperienza e la voglia di pattinare come se il tempo avesse messo indietro le lancette. Da Torino a Pyeongchang la strada è stata lunga, vittorie e difficoltà non sono mancate in questi anni ma Carolina Kostner è sempre lì, felice di esserci. Quella coreana è la sua quarta Olimpiade “e non l'ho mai dato per scontato, ho dovuto lottare e c'e tantissima gioia nell'arrivare qui”, ci tiene a precisare la gardenese delle Fiamme Azzurre, fresca 31enne. Alla Gagneung Ice Arena arriva il suo debutto col corto del team event: secondo miglior punteggio (75.10, 36.96 di elementi tecnici e 38.14 per le componenti del programma) dietro la sola Evgenia Medvedeva, classe '99 ma già due volte campionessa mondiale. Carolina arriva ai Giochi di Pyeongchang da bronzo olimpico in carica e forte dei due secondi posti ai Grand Prix di Mosca e Osaka oltre al podio degli ultimi Europei, dietro la stessa Medvedeva e l'altra enfant prodige russa Alina Zagitova. “Ma sento talmente gratitudine e gioia di essere qui che non mi aspetto niente a parte avere l'opportunità di dare il meglio di me e condividere la mia passione, il mio amore per questo sport con tutto il mondo, di far parte di una squadra eccezionale, di rappresentare il mio Paese con tanta gioia, tanto onore, tanta serenità”, confessa una Kostner che alla giovanissima età delle rivali oppone l'esperienza di chi ne ha passate tante. “Quello che nessuno sa è che anch'io sono ancora una bambina”, sorride dolce la bolzanina, che ha meno pressioni rispetto al passato e il cui primo obiettivo è “poter dire 'ho fatto del mio meglio' e andare a casa con un grosso sorriso e un'esperienza in più”.

Dopo la prima uscita sul ghiaccio coreano (“scivola molto bene”), sebbene in un orario inedito rispetto al solito (“ma da più anni mi alleno presto al mattino, non è stato un grande cambiamento”), Carolina assicura di avere “buonissime sensazioni nel ritmo, nei salti. Anche se la prima combinazione non era ottimale, ho la tranquillità necessaria per gestire la cosa, ho l'ironia di dire 'non è perfetto ma siamo qui', sono sensazioni molto importanti che vanno oltre il risultato”. L'emozione di essere all'Olimpiade comunque resta anche se, “essendo una fase di vita diversa, non è sempre la stessa. Come in ogni gara che approcci lo stato d'animo è diverso. Conta anche l'esperienza, perchè conosci le dinamiche, come funziona il villaggio olimpico, la mensa, la condivisione con la squadra, per il resto è una gara e la prepari come le altre, con il cuore aperto a quello che viene, sapendo che dai il tuo il meglio, è il massimo che posso fare”. La prova della gardenese ha permesso all'Italia di raggiungere la finale nel team event e domani si torna sul ghiaccio per il libero. “Per me questa gara significa rappresentare una squadra in cui credo fortemente, dove siamo molto affiatati, dove siamo diventati grandi amici in questi anni, condividiamo gli stessi sacrifici, ci meritiamo di essere qui insieme”. La squadra azzurra è attualmente quarta, a una sola lunghezza dagli Usa terzi. Prima ancora del contributo di Carolina, ci aveva pensato il duo formato da Anna Cappellini e Luca Lanotte, col quarto posto nella danza, a dare una bella spinta verso l'alto in classifica generale anche se entrambi si aspettavano qualcosa di più del 72.51 ottenuto (“non siamo riusciti a capire il perchè di questo score, per tutti conta molto di più il lato tecnico ma abbiamo voluto giocare questa Olimpiade con il cuore e non con la testa”, il rammarico di Lanotte). A inaugurare il libero le coppie: nuovo record italiano per Valentina Marchei e Ondrej Hotarek con 138.44 punti.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
21/02/2018 - FANTASTICA SOFIA GOGGIA: MEDAGLIA D’ORO NELLA DISCESA LIBERA

21/02/2018 - PYEONGCHANG, VONN, UN BRONZO CHE SA DI PASSAGGIO DI CONSEGNE

21/02/2018 - GIOCHI: MALAGÒ "GOGGIA ORO PESANTE"

21/02/2018 - OLIMPIADI: ARGENTO E BRONZO ITALIA, FONTANA SETTE BELLEZZE

21/02/2018 - OLIMPIADI: KOSTNER SESTA DOPO CORTO "NON E' FINITA"

21/02/2018 - CONFINI BLINDATI MA TRA COREE PACE NO MIRAGGIO

20/02/2018 - PYEONGCHANG 2018, NUOVO CASO DI DOPING. MALE L'ITALIA DEL CURLING, ORO A SHARPE NEL FREESTYLE

20/02/2018 - ULTIMA PROVA PER DISCESA, VONN 'MARCA' GOGGIA

20/02/2018 - FONTANA E LA STAFFETTA "SONO PRONTA"

20/02/2018 - GIOCHI: CURLING, L'ITALIA CHIUDE BENE

20/02/2018 - GIOCHI: LA SODDISFAZIONE DI MALAGÒ

20/02/2018 - PYEONGCHANG 2018, SHORT TRACK: STAFFETTA DONNE: ARGENTO ITALIA DIETRO COREA

19/02/2018 - OMBRA DOPING AI GIOCHI, POSITIVO RUSSO CURLING

19/02/2018 - PYEONGCHANG, ORI MEMORABILI: HIRSCHER, LEDECKA, HANYU, MOIOLI

19/02/2018 - OLIMPIADI: GIGANTE, IMPRESA MANCATA PER TONETTI

19/02/2018 - OLIMPIADI: STAFFETTA AZZURRA FLOP, AUTOCRITICA PELLEGRINO

19/02/2018 - OLIMPIADI: HIRSCHER RE DEL GIGANTE, GLI AZZURRI FATICANO

17/02/2018 - OLIMPIADI: SUPER G, DELUSIONE PER L'ITALIA

17/02/2018 - PRESIDENTE MOON JAE-IN: PROMUOVERE DIALOGO TRA USA E NORD COREA

16/02/2018 - CHI È MICHELA MOIOLI, LA REGINA DELLO SNOWBOARD

16/02/2018 - BRIGNONE È DI BRONZO, RIMPIANTO PER MOELGG

16/02/2018 - PYEONGCHANG: MICHELA MOIOLI ORO NELLO SNOWBOARDCROSS

16/02/2018 - SORELLE DIVISE, RECORD E PRIME VOLTE: LE CURIOSITÀ DI PEYONGCHANG 2018

16/02/2018 - GIOCHI: MAIER VINCE SUPERG, MALE AZZURRI

16/02/2018 - OLIMPIADI INVERNALI: CURLING, ITALIA KO CON DANIMARCA

16/02/2018 - PATTINAGGIO VA SUL PODIO, TUMOLERO BRONZO NEI 10.000

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1