1
OGGI: 23/01/2018 22:40:27 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Internazionale
Bookmark and Share Condividi la notizia
PROVOCAZIONI E VELENI, CHE FAIDA CONTE-MOURINHO
4 06/01/2018 - Probabilmente è nato tutto quel 23 ottobre 2016 a Stamford Bridge, dopo il 4-0 con cui il Chelsea umiliò lo United. Josè Mourinho a fine partita si avvicina ad Antonio Conte e gli sussurra qualcosa all'orecchio. E da allora stoccate e frecciatine velenose sull'asse Londra-Manchester non si contano più. Non corre certo buon sangue fra i due allenatori e l'ultimo botta e risposta fra 'demenza senile' e squalifiche per calcioscommesse ne è la prova. Del resto lo Special One ha fatto della dialettica uno dei suoi tratti distintivi. In occasione della sua prima esperienza al Chelsea, i suoi bersagli preferiti erano Arsene Wenger e Rafa Benitez, all'epoca sulle panchine di Arsenal e Liverpool. Durante i suoi trascorsi nerazzurri, toccò a invece a Claudio Ranieri battagliare con lui in campo e verbalmente mentre negli anni madrileni Pep Guardiola andò via da Barcellona esausto delle sue provocazioni. Negli ultimi anni Mourinho sembrava aver cambiato registro a parte qualche battuta nei confronti dell'eterno rivale Wenger ma con Conte, 'colpevole' di avergli rubato il posto nel cuore dei tifosi del Chelsea, sembra aver deciso di innescare un duello a distanza come ai vecchi tempi.

Tutto, come detto, ha inizio dopo quel 4-0: "Non si esulta così, puoi farlo sull'1-0 altrimenti è un'umiliazione per noi", sussurrò Mou all'ex ct azzurro che ai suoi occhi aveva esagerato nell'arringare la folla. "So come comportarmi, non sbeffeggio nessuno", la replica. Il tecnico portoghese provoca ancora il collega qualche mese dopo, definendo il Chelsea una squadra "difensiva" mentre a marzo Conte si vendica sul campo eliminando lo United in FA Cup. I tifosi dei Blues rinnegano il loro vecchio idolo, dandogli del Giuda. "Ma finchè un allenatore non vince 4 titoli al Chelsea, sono ancora io il numero uno", la risposta. In estate tocca a Conte stuzzicare il rivale: il tecnico salentino, in vista della nuova stagione, afferma di voler evitare un'annata alla Mourinho, riferimento all'esonero del portoghese pochi mesi dopo aver vinto la Premier League. Il resto è storia recente. Il manager dello United, a chi ne sottolineava l'atteggiamento compassato in panchina, replicava di non aver bisogno di comportarsi come un clown a bordocampo, uscita che sembrava avere come destinatario Conte. "C'è una persona che continua a guardare qui, è andato via ma continua a guardare qui - ha fatto la voce grossa l'ex ct azzurro - Comincio a essere un po' infastidito, se vuole combattere io sono pronto, devo solo migliorare un po' di più il mio inglese". Poi la bordata: "penso che ogni tanto qualcuno si dimentica di cosa ha detto in passato o quale è stato il suo comportamento. Penso che sia demenza senile, quando ti dimentichi quello che hai fatto in passato. Forse parlava di sè...".

"Chiunque sa che non ho bisogno dell'allenatore del Chelsea per sapere che ho commesso degli errori in passato e che altri ne commetterò - ha controbattuto Mourinho dopo la vittoria in FA Cup sul Derby County - Ho festeggiato gol con corse di 50 metri, scivolando sulle ginocchia, gettandomi in mezzo al pubblico, e probabilmente non eviterò in futuro reazioni del genere. Quello che non mi è mai successo e non mi succederà mai è essere squalificato per calcioscommesse", più che esplicito riferimento ai 4 mesi di sospensione che Conte si beccò per omessa denuncia per fatti risalenti alla sua esperienza al Siena e per i quali è stato poi prosciolto in sede penale nel maggio 2016. Bordata pesante quella di Mourinho, che poi ha quasi voluto tendere la mano a Conte: "non gli do tutte le colpe, capisco la sua reazione. Quando dicevo che non ho bisogno di comportarmi come un clown per mostrare la mia passione parlavo di me, del fatto che cerco di controllare meglio le mie emozioni. Gli hanno posto quella domanda in modo sbagliato e lui ha avuto una reazione esagerata ma non gli do tutte le colpe. Ripeto, parlavo di me e all'allenatore del Chelsea è stato riferito che avevo detto che si comportava come un clown. Domanda sbagliata e risposta forte ma non gli do tutte le colpe". Che sia un timido tentativo di seppellire l'ascia di guerra? Difficile, se ne saprà di più alle prossime conferenze stampa.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
23/01/2018 - PREMIER LEAGUE: LIVERPOOL BATTUTO DALL'ULTIMA IN CLASSIFICA

23/01/2018 - UEFA NATIONS LEAGUE, MERCOLEDÌ SORTEGGIO, ITALIA SECONDA FASCIA

23/01/2018 - UFFICIALE: SANCHEZ AL MANCHESTER UNITED, MKHITARYAN ALL’ARSENAL

23/01/2018 - PELÉ TRANQUILLIZZA: “PRONTO A TIFARE BRASILE AI MONDIALI”

22/01/2018 - BUNDESLIGA: POKER BAYERN A WERDER, BAVARESI A +16

22/01/2018 - LALIGA: REAL PROVA A SCACCIARE LA CRISI CON 7 GOL, MANITA BARCELLONA

22/01/2018 - LIGUE1: IL LIONE BATTE 2-1 IL PSG, NEYMAR NON CONVOCATO

22/01/2018 - PREMIER LEAGUE: IL SOUTHAMPTON FRENA IL TOTTENHAM

22/01/2018 - CRISTIANO RONALDO, DOPPIETTA CON IL REAL MADRID E INFORTUNIO ALLO SPECCHIO

22/01/2018 - MONDIALI 2022, LE PARTITE SOLO IN QATAR

22/01/2018 - MERCATO: CHELSEA OFFRE 50 MILIONI PER DZEKO-EMERSON

22/01/2018 - MERCATO: MKHITARYAN ALL'ARSENAL, MOURINHO AVRÀ SANCHEZ

19/01/2018 - GUARDIOLA E LA 'RESA' DEL CITY: "SANCHEZ ALLO UNITED? GLI AUGURO IL MEGLIO"

19/01/2018 - CESARE PRANDELLI ESONERATO DALL’AL NASR

18/01/2018 - PIQUÉ FIRMA CON IL BARCELLONA, CLAUSOLA DA 500 MILIONI

18/01/2018 - UEFA FUTSAL CHAMPIONSHIP, CON BETTER LA VITTORIA DEGLI AZZURRI A 8,50

18/01/2018 - RANKING FIFA, ITALIA SEMPRE 14ESIMA, COMANDA LA GERMANIA

17/01/2018 - RONALDINHO DICE ADDIO AL CALCIO

17/01/2018 - PELÈ COL DEAMBULATORE

17/01/2018 - LA STORIA DEI MONDIALI DI CALCIO SU HISTORY

17/01/2018 - RIVOLUZIONE AL REAL MADRID: CACCIA A NEYMAR, HAZARD E ICARDI

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1