1
OGGI: 22/01/2018 01:26:46 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Internazionale
Bookmark and Share Condividi la notizia
Spagna: "Noi fuori e Italia ai Mondiali? Assurdo"
4 16/12/2017 - "Che pretendono? Cacciare la Spagna per inserire l'Italia? Nessuno butta fuori la Spagna". Juan Luis Larrea, presidente della Federcalcio spagnola (Rfef), come si legge sull'edizione online di As commenta così le indiscrezioni secondo cui la Fifa avrebbe messo nel mirino la federazione iberica per ingerenze del governo nelle vicende relative all'organismo. In linea teorica, l'invasione di campo da parte della politica potrebbe portare alla sospensione della federazione nazionale e alla esclusione delle Furie Rosse dalla fase finale dei Mondiali 2018. La conseguenza, norme alla mano, sarebbe il ripescaggio dell'Italia. "Nessuno caccia la Spagna dai Mondiali. E' impossibile, non se n'è nemmeno parlato", dice Larrea riferendosi ai contatti con la Fifa e con la Uefa. "E' il colmo che si dicano cose del genere, non succederà. Che pretendono? Cacciare la Spagna dal torneo per inserire l'Italia? La federazione ha un funzionamento normale. La Nazionale si è guadagnata il suo posto sul campo: su questo siamo d'accordo con la Fifa".

La Rfef ha riassunto la situazione con una nota, più fredda ed equilibrata rispetto alle dichiarazioni di Larrea. La federazione ammette che in occasione del recente sorteggio dei gironi dei Mondiali, tenuto il 1° dicembre a Mosca, il presidente Larrea e altri dirigenti hanno avuto varie riunioni con rappresentanti della Fifa e dell'Uefa. La federcalcio mondiale e la confederazione europea "hanno mostrato enorme preoccupazione per la situazione che sta vivendo la Rfef", manifestando l'intenzione di "tenere il prima possibile una riunione con le più alte autorità sportive del paese per approfondire il tema". La federcalcio spagnola ha "trasmesso tale inquietudine al ministro dello Sport, al Segretario di Stato per lo Sport" ed è in attesa "che venga fissata una data per la suddetta riunione". La federcalcio "desidera che tutto torni alla normalità, obiettivo principale dell'attuale dirigenza, dando per scontato che tutti vogliamo che la Seleccion partecipi ai Mondiali, ai quali si è brillantemente qualificata". Infine, un messaggio sibillino alle autorità spagnole: "L'articolo 1 del Primo Titolo, al punto 4, dei nostri statuti recita che "la federcalcio è affiliata a Fifa e Uefa, accetta i loro statuti" ed è tenuta a rispettare, oltre ai citati statuti, "regolamenti e decisioni" degli organismi internazionali.

Spagna a casa e Italia ai Mondiali? Improbabile, ma tecnicamente non impossibile. La federcalcio spagnola (Rfef), come si legge su El Pais, ha ricevuto una "severa" lettera dalla Fifa, la federcalcio internazionale: nella comunicazione, da Zurigo stigmatizzano le ingerenze del governo spagnolo che possono determinare la sospensione della federazione iberica e la conseguente esclusione delle Furie Rosse dalla fase finale di Russia 2018. La Fifa ha alzato la voce dopo l'atto con cui il Consiglio superiore dello Sport (Csd) ha proposto la ripetizione delle elezioni per la presidenza della Rfef. Il Csd, organo governativo, ha presentato un ricorso al Tribunale amministrativo dello sport (Tad) e ha addirittura ottenuto una risoluzione favorevole alla ripetizione delle elezioni che hanno affidato a Juan Luis Larrea il comando della federazione dopo la sospensione di Angel Maria Villar, sospeso dopo l'arresto per corruzione ma formalmente ancora presidente con mandato fino al 2020. Nuove elezioni potrebbero portare all'azzeramento delle chance di rientro di Villar, che non ha ancora rinunciato al progetto di recuperare potere all'interno della federazione. Proprio la Rfef ha provveduto a informare la Fifa sulle ingerenze del Csd e sul ricorso alla giustizia amministrativa.

L'esclusione della Spagna dai Mondiali -come il conseguente ripescaggio dell'Italia- al momento sono solo ipotesi giustificate dall'eventuale applicazione delle norme in caso di crisi irreversibile. Recentemente, analogo rischio teorico è stato associato al Perù, che ha risolto i problemi di rapporti interni tra sport e politica senza compromettere la spedizione in Russia.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
15/01/2018 - LIGUE: IL PSG VINCE A NANTES

15/01/2018 - BUNDESLIGA, 0-0 FRA BORUSSIA DORTMUND E WOLFSBURG, TONFO MOENCHENGLADBACH

15/01/2018 - LIGA: RIMONTA BARCA, 4-2 ALLA R.SOCIEDAD

15/01/2018 - FENOMENO MESSI, FA 366 E SUPERA ANCHE GERD MUELLER

15/01/2018 - LIGA, LA REAL SOCIEDAD METTE PAURA AL BARCELLONA, POI SALGONO IN CATTEDRA MESSI E SUAREZ (2-4)

15/01/2018 - REAL MADRID, CLAMOROSO: RONALDO DELUSO DA PEREZ, VUOLE TORNARE AL MANCHESTER UNITED

15/01/2018 - SHOW LIVERPOOL, PRIMO KO PER IL MANCHESTER CITY

15/01/2018 - LIGA, MONTELLA ANCORA SCONFITTO, SIVIGLIA KO CONTRO ALAVES

13/01/2018 - BUNDESLIGA, IL BAYERN RICOMINCIA DA TRE CONTRO IL LEVERKUSEN

13/01/2018 - MERCATO: REAL MADRID, PRONTI 400 MILIONI PER PUNTARE SU NEYMAR

13/01/2018 - LIGA, FASE CRUCIALE PER IL REAL

13/01/2018 - CHELSEA CERCA ALLENATORE? CONTE "TUTTO È POSSIBILE"

13/01/2018 - PREMIER LEAGUE RICOMINCIA COL MATCH TRA IL LIVERPOOL E IL CITY

13/01/2018 - LIGUE1 TORNA CON LA SFIDA TRA IL NANTES DI RANIERI E IL PSG CAPOLISTA

12/01/2018 - LONDRA, DISTRUTTA L'AUTO DI CONTE

12/01/2018 - BUFFON E CHIELLINI IN SQUADRA UEFA 2017

12/01/2018 - CAPELLO: "LA PANCHINA DELL'ITALIA NON MI INTERESSA"

12/01/2018 - CALCIOSCOMMESSE, PIOGGIA SQUALIFICHE A SAN MARINO

11/01/2018 - MANCINI SI PROPONE PER LA NAZIONALE: “VOGLIO VINCERE DA CT”

08/01/2018 - USAIN BOLT SI DÀ AL CALCIO, PROVINO CON BORUSSIA DTM

08/01/2018 - LIGA: BARCELLONA TRAVOLGE 3-0 IL LEVANTE

08/01/2018 - VAR SBARCA IN INGHILTERRA

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1