1
OGGI: 23/01/2018 00:59:33 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Maldera, Crosetti, Berrettoni, D'Amico, Parisi e Materazzi a Radio Crc
4 15/12/2017 - A Radio Crc è intervenuto Andrea Maldera, match analyst: “Valdifiori dà ordine al Torino ed è un segale che ha dato Mihajlovic alla ricerca di una squadra equilibrata. Il Toro è pericoloso in attacco mentre in fase di non possesso concede qualcosa agli avversari per cui la fase difensiva ritengo sia il punto debole della squadra granata. Sono ottimista sul Napoli, deve continuare a credere nel proprio calcio senza snaturarsi. Non bisogna perdere la fiducia in quel gioco che sta portando risultati importanti. In attacco Sarri può fare poco perché le alternative sono poche mentre a centrocampo si può fare qualcosa, magari anche rinunciando ad Hamsik che ha bisogno di rifiatare. Ounas è più individualista rispetto a tutti gli altri attaccanti del Napoli e credo che stia proprio qui la difficoltà nell’entrare negli schemi di Sarri. E’ abile, ma tiene troppo palla e rallenta il gioco del Napoli”.

Maurizio Crosetti, giornalista: “Non abbiamo ancora capito quale sia la dimensione del Torino che ha fatto imprese, ma poi si è anche bloccato con squadre alla sua portata. Il Napoli può e deve giocare per vincere e l’obiettivo è realizzabile. Da lontano non si capisce bene come sta il Napoli. L’idea di gioco e la qualità dei giocatori contano e il Napoli ha entrambe le cose. Non è precipitato a 20 punti da Inter e Juve per cui il campionato è bellissimo ed è ancona tutto aperto”.

Emanuele Berrettoni, attaccante del Pordenone: “Siamo un pò stanchi, ma ugualmente siamo soddisfatti. Contro l’Inter dei titolari forse sarebbe andata in maniera diversa, ma questo non ci toghe nulla: siamo arrivati ai rigori contro la capolista della serie A. E poi, le riserve dell’Inter sarebbero titolari dovunque. Abbiamo fatto una grade partita e la differenza c’è, ma abbiamo dimostrato che possiamo fare bella figura anche contro una squadra di serie A. E’ stato un mix di cose che ci ha permesso di fare una partita storica perchè una squadra di serie C che tiene testa alla capolista di serie A forse non era mai capitato nella storia del calcio italiano. E’ ora che il Napoli vinca lo scudetto e poi mi viene da sorridere quando sento dei processi a questa squadra per 2 settimane di leggera flessione di risultati. E’ ovvio poi che quando togli dei giocatori cardine per infortuni cambia qualcosa ma nonostante questo il Napoli sta disputato un ottimo campionato e lotterà per lo scudetto. Il mio Napoli? Mi resta tanto di Napoli nonostante quella squadra non andrò poi tanto bene. Era il Napoli di De Laurentiis appena nato e non c’era praticamente nulla. Porto dentro di me sempre un grandissimo ricordo della città, dello stadio, dei tifosi ed è stato un onore vestire quella maglia. E’ un ricordo indelebile quel San Paolo strapieno, fatto di 55 mila spettatori in serie C col Cittadella e lo ricordo come fosse ieri”.

Andrea D’Amico, procuratore: “Giovinco ha ritrovato un pò di verve, è un ragazzo solare, ma quando senti la fiducia e sei un protagonista hai una benzina ulteriore. Quando abbiamo fatto questa scelta, il Toronto non aveva mai vinto nulla e invece adesso le cose sono cambiate e Giovinco ha vinto tutto quello che poteva vincere a livello individuale e lo stesso ha fatto la squadra vincendo tutto ciò che poteva a livello di club. Resterà a Toronto, Giovinco è felice. L’idea di giocare in Italia non lo attraverso, pensate che non trascorre neppure più le vacanza in Italia. I nostri stadi, i nostri campi di allenamento sono indietro anni luce e la stessa Federcalcio non riesce a mettersi d’accordo neppure su un nome. Giovinco in Nazionale italiana? Queste domande in genere le fanno ai calciatori e mai agli allenatori per metterli anche in difficoltà sulle scelte. E’ impensabile non chiamare Giovinco ma lo è ancor di più non andare a vederlo giocare. Criscito è in scadenza a giugno e non sto qui a dire chi è Criscito, se qualcuno lo vuole, mi chiama. Il Napoli non mi ha chiamato. Borriello non può lasciare la Spal a gennaio perché ha già giocato in 2 squadre, ma non ci sono problemi. Marco vive intensamente la sua professione e questo gli fa onore e siccome è un perfezionista a volte può avere la sensazione di smettere di giocare, ma è tranquillo. Su Mazzarri non c’è nulla di nuovo, ma è molto sereno”.

Fabio Parisi, intermediario di mercato: “Non sto parlando con Giuntoli di un terzino sinistro, il ds azzurro ha le idee chiare per cui ci sentiamo, ma non c’è nulla. Grimaldo sarebbe all’altezza del compito, però i calciatori non vanno visti solo nel presente, ma bisogna immaginarli nel Napoli di Sarri e quindi i calciatori devono avere caratteristiche di attenzione e disciplina importanti oltre a quelle tecniche e fisiche. Con Sarri chi tutti gli undici che vanno in campo devono muoversi con gli stesi tempi e giocare per lo stesso fine. Il gruppo è fondamentale ed è per questo che nel Napoli un solista seppur bravo stona se non si adegua. Giocatori bravi ci sono anche a gennaio, la differenza è che prendendo i calciatori a giugno questi hanno tutto il tempo per ambientarsi mentre nel mercato invernale servono giocatori pronti da mandare in campo. Il Napoli non ha una panchina corta, ma non dimentichiamo che mancano due elementi: Ghoulam e Milik e se non si fossero infortunati, la società non avrebbe avuto bisogno di operare a gennaio”.

Matteo Materazzi: “Il rendimento può calare, è fisiologico nell’arco di una stagione, ma sono convinto che il Napoli sia una squadra forte che può ambire allo scudetto. Chiesa può andare all’Inter, so che la volontà del calciatore è restare in Italia. La società nerazzurra è forte del calciatore e Milano sarebbe una soluzione gradita. Vrsaljko si doveva prendere qualche anno fa, ma è quella pedina che può dare una grane mano al Napoli. Vedo però una grande diffidenza da parte di Sarri nell’inserire nuovi calciatori in un contesto già formato. Il Napoli sta lavorando tanto su profili giovani, credo voglia sistemare anche la situazione della Primavera e con la retrocessione le società prestano anche grande attenzione alla Primavera”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
22/01/2018 - ATALANTA-NAPOLI 0-1, LE PAGELLE: MERTENS LETALE, ILICIC SPENTO

22/01/2018 - CALCIO, MARADONA ASSOLTO DA DIFFAMAZIONE: ITALIA MERITA ALTRO

22/01/2018 - LIPPI: NAPOLI CANDIDATO PER LO SCUDETTO

22/01/2018 - MERCATO: NAPOLI, PRONTA L’OFFERTA PER LUCAS MOURA

22/01/2018 - MERCATO: NAPOLI, VICINO IL RINNOVO DI JORGINHO

22/01/2018 - NAPOLI, MERTENS: “PICCOLO PASSO VERSO IL NOSTRO SOGNO”

22/01/2018 - ATALANTA, GASPERINI: “GOL MERTENS IN FUORIGIOCO? SE NON CI FOSSE IL VAR LO ACCETTEREI…”

22/01/2018 - NAPOLI, DE LAURENTIIS ESULTA: “RAGAZZI, QUESTA È UNA GRANDE VITTORIA!”

22/01/2018 - NAPOLI, HAMSIK: “BATTUTA L’ATALANTA CON PAZIENZA, MA L’OBIETTIVO È LONTANO”

22/01/2018 - LEGA NORD, UN DEPUTATO: “COMPLIMENTI NAPOLI, VITTORIA ALL’ESTERO”. POI A UN TIFOSO: “IMPICCATI, M***A”

22/01/2018 - SOCIAL, MARADONA SI DILETTA NEL KARAOKE E BALLA LA CUMBIA (VIDEO)

22/01/2018 - NAPOLI, SARRI: "SIAMO PENALIZZATI. INSIGNE? TUTTO OK" E LA LEGA REPLICA SULLA TURNAZIONE

22/01/2018 - ATALANTA -NAPOLI, LITE INSIGNE-SARRI PER IL CAMBIO. IL TECNICO "SIEDI E STA ZITTO" (VIDEO)

22/01/2018 - OGGI IN DIRETTA ALLE 16:00 SU TCS (CANALE 87) DEL GENIO CONDUCE "TUTTO IL NAPOLI MINUTO PER MINUTO"

21/01/2018 - BATTUTA L'ATALANTA 1-0, MERTENS FIRMA LA PERMANENZA IN VETTA ALLA CLASSIFICA

19/01/2018 - CALCIO NAPOLI: OGGI IN DIRETTA ALLE ORE 16:00 SU TELECAPRISPORT (CANALE 87) PAOLO DEL GENIO CONDUCE "TUTTO IL NAPOLI MINUTO PER MINUTO", REPLICA ORE 20:00 E ORE 23:00

17/01/2018 - "CCÀ NISCIUNO È FESSO", BUFERA SU SIMONE VERDI

15/01/2018 - JORGINHO: “BRASILE-ITALIA? NON CI HO CAPITO NULLA. QUANTE LACRIME POST SVEZIA…”

15/01/2018 - NAPOLI, HAMSIK: “CHIUDO QUI LA CARRIERA. SARRI MI HA CAMBIATO”

15/01/2018 - FANTACALCIO, MERTENS: “‘STAT SENZA PENSIER’, MI SONO RIPOSATO”

15/01/2018 - CAGNI: “NAPOLI GIOCA BENE MA SE OUT DA COPPE E SCUDETTO…”

15/01/2018 - BENEVENTO, TAPPA SPAGNOLA PRIMA DEL NAPOLI: CICIRETTI AL GETAFE

15/01/2018 - NAPOLI, BENITEZ CHIAMA REINA AL NEWCASTLE

15/01/2018 - DENIS: “RIFIUTARE IL NAPOLI? PURA FOLLIA. IL CLUB MERITEREBBE LO SCUDETTO”

15/01/2018 - NAPOLI, L’EX BIANCHI: “E’ L’ANNO DELLO SCUDETTO”

15/01/2018 - NAPOLI, HYSAJ: “PROGETTO? TUTTO PARTE DA SARRI. PRONTO A RESTARE QUI A VITA”

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1