1
OGGI: 18/12/2017 01:59:51 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-SerieA
Bookmark and Share Condividi la notizia
Cosimo Sibilia: “Tavecchio resta in carica per l’ordinaria amministrazione. Non ci sono le condizioni per commissariare la Federazione”
4 22/11/2017 - A Radio Crc è intervenuto Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vicepresidente vicario della Federazione Italiana Giuoco Calcio dal 2017: “Sono un po' indaffarato per questioni note a tutti. Tra oggi e domani ci sarà da parte del presidente che resta in carica per l’ordinaria amministrazione la convocazione dell’assemblea, ma dopo le dimissioni non ho avuto modo di parlare con Tavecchio. Nei 90 giorni ci saranno le elezioni. Credo che al momento non ci siano le condizione affinché il Coni possa commissariare la Federazione quindi nei prossimi 90 giorni ci dovrebbe essere la consultazione elettorale. La gestione di Tavecchio? Ha fatto sicuramente cose buone, di livello internazionale come l’elezione di Infantino, alla FIFA, è stato protagonista nella UEFA, per ciò che concerne la Var, i centri federali, le rose a 25 calciatori, ma non ha colto il segnale che veniva dal Paese.

Voglio chiarire la situazione con Tavecchio. Dopo la non fortunata giornata di Milano ci siamo incontrati alla presenza di testimoni. Dissi al presidente che se voleva pensare di ripartire, avevamo bisogno di una maggioranza più ampia del nostro 54%, dovevamo quindi allargare il consenso. Mi disse che non aveva difficoltà perché aveva avuto l’adesione al documento anche da parte di altre componenti. Ci incontrammo poi il mercoledì e tutti sapete come è finita con l’Associazione Calciatori. Il giorno dopo anche la Lega pro ha fatto la stessa cosa e dissi a Tavecchio che non c’erano le condizioni. Poi, il lunedì nel consiglio direttivo della Lega dilettanti si sono espressi in maniera quasi unanime: tutti, tranne un solo presidente si sono espressi affinché ci fosse una profonda riflessione. Ho un carattere ruvido, ma anche sincero e parlo sempre davanti ai testimoni. Sono sempre stato coerente, ma non potevo far finta di nulla rispetto a quello che si era verificato: 50 milioni di italiani chiedevano una riflessione. Fino alle elezioni, sicuramente resterà Tavecchio come accadde con Abete nel 2014 a meno che non si verifichino altre situazioni come per esempio la Lega di A che non elegge e per andare all’assemblea c’è bisogno che tutte le componenti abbiamo una rappresentanza. Io candidato alla giuda della Federcalcio? Rappresento un movimento vastissimo, un 34% e l’indicazione la dovrò avere da chi mi ha sostenuto e mi ha fatto diventare unanimemente il presidente della Lega dilettanti. Poi, discuteremo e speriamo di raggiungere un risultato. Non abbiamo bisogno di chi si candida, ma di chi in un contesto di squadra possa risolvere i problemi del calcio italiano perché non si può andare avanti e poi ritrovarci tra qualche mese nella stessa situazione.

Ventura? Sono stato eletto a fine gennaio presidente della Lega dilettanti, ho visto alcune partite della Nazionale, ma non conosco bene ciò che si è verificato all’interno del club Italia. Non dimentichiamo che la gestione della Nazionale avviene attraverso il club Italia, presieduto da Tavecchio e con il direttore generale Michele Uva e poi ci sono Ulivieri e altre persone che hanno dato un indirizzo non di carattere tecnico, ma Ventura aveva dei riferimenti. Rispetto a tutto questo e non conosco bene la questione potrei dare una risposta non puntuale. Credo che quando si vince, si vince tutti, ma quando si perde, lo si deve fare allo stesso modo”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
16/12/2017 - SPALLETTI 'SENZA TREGUA' "ZERO SPAZIO PER RIFIATARE"

16/12/2017 - SERIE A, NAPOLI PREPARA RISCATTO A TORINO

16/12/2017 - DI FRANCESCO: "C'È IL CAGLIARI, SBAGLIATO PENSARE ALLA JUVE"

16/12/2017 - UEFA BOCCIA I CONTI DEL MILAN

15/12/2017 - "SUPER DASPO E CELLE NEGLI STADI"

15/12/2017 - SERIE A: INTER-UDINESE A MARIANI, MAZZOLENI PER TORINO-NAPOLI

15/12/2017 - TIM CUP: POKER LAZIO, AI QUARTI CONTRO LA FIORENTINA

15/12/2017 - CALCIO, MILAN FRA CASO DONNARUMMA E SENTENZA UEFA. TIFOSI CONTRO RAIOLA

14/12/2017 - MILAN: “DONNARUMMA PATRIMONIO DEL CLUB, E NON È TEMPO DI MERCATO”

14/12/2017 - MILAN SUPERA VERONA 3-0, DERBY IN TIM CUP CON INTER

14/12/2017 - COPPA ITALIA: DOPPIETTA VERETOUT, FIORENTINA AI QUARTI

14/12/2017 - SERIE A: IMMOBILE SE LA CAVA CON UN SOLO TURNO DI STOP

14/12/2017 - ITALIAN SPORT AWARDS, PREMIO A IMMOBILE

13/12/2017 - GATTUSO: "IL VAR LEVA I CATTIVI PENSIERI". MA LA LAZIO NON CI STA E GRIDA AL COMPLOTTO

13/12/2017 - C'È SEMPRE LA ROMA TRA CLUB CALCIO PIÙ "SMART"

13/12/2017 - COPPA ITALIA: INTER AI QUARTI, PORDENONE KO SOLTANTO AI RIGORI

13/12/2017 - MERCATO: DONNARUMMA VIA? PARLA IL MILAN

13/12/2017 - SERIE A: RIMONTA ATALANTA, GENOA KO IN CASA

13/12/2017 - LAZIO MINACCIA: "VIA DAL CAMPIONATO"

13/12/2017 - ADDIO ALLA VOCE DI 'TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO'

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1