1
OGGI: 21/11/2017 05:13:00 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Brovarone, Basile, Accardi, Mondonico, Genta, Valenti, Biasin, Bonolis, Burgnich e Venerato a Radio Crc
4 20/10/2017 - A Radio Crc è intervenuto Bernardo Brovarone, intermediario di mercato: “L’Inter non credo possa vincere lo scudetto. Ha trovato in Spalletti un allenatore che può farla crescere, ma il Napoli viene da un percorso organizzato e centrato per cui è superiore. Tutto il contesto Napoli è cresciuto e la consapevolezza esiste mi aspetto che trovi una solidità difensiva assoluta e continuativa. Zielinski, Giaccherini o Ounas al posto di Insigne? In tre non se ne fa uno perché ognuno ha delle problematiche. Ounas per esempio è mancino e metterlo a sinistra non so se possa rendere, forse Zielinski sarebbe il più adatto”.

Massimo Basile, giornalista: “Napoli-Inter è una partita che conterà solo se a vincere sarà il Napoli. Con i 3 punti in tasca, gli avversari potrebbero iniziare a pensare che questa squadra davvero può vincere il campionato iniziando una mini fuga. Ounas può risolvere quelle partite che per esempio l’anno scorso il Napoli non riusciva a sbloccare come quella col Sassuolo, ma non so se possa giocare titolare contro l’Inter che ha le fasce molto forti. Forse Giaccherini sarebbe più adatto. La capacità del Napoli nella vittoria contro la Roma è stata quella di isolare Dzeko e i centrocampisti hanno fatto un grande lavoro schermando tutti i passaggi mandando fuori di testa l’attaccante”.

Beppe Accardi: “Modric mi piace molto e non penso piaccia solo a Sarri, ma a tutti gli allenatori perché è un giocatore fuori dal comune. Napoli-Inter è un esame di maturità, è prematuro parlare di sfida scudetto perché il campato è troppo lungo, però permette di capire ad entrambe le squadre dove potranno arrivare. L’Inter sta dando continuità di risultati e soprattutto è solida in fase difensiva. Il Napoli invece anche contro il Manchester City ha dimostrato di avere grande carattere, poi non è riuscito a ribaltare il risultato, ma ha avuto la forza di riprendere la partita in mano. Per come ho visto Giaccherini, lo butterei dentro al posto di Insigne se non dovesse farcela. Zielinski e Ounas non sono da meno, ma sono certo che Sarri risolverà al meglio questo problema. Sono a Eindhoven, per vedere qualche allenamento del PSV. Qui ci sono molti bravi giocatori, lavorano bene nel settore giovanile”.

Emiliano Mondonico, allenatore: “Il Napoli è la lepre, ma non corre ancora a 100 all’ora perché può aggiungere ancora 20 km da aggiungere alla su velocità. Il Napoli sta facendo benissimo, sta dimostrando che il bel gioco coincide con i risultati e non c’è cosa più bella. La partita di Manchester ha esaltato ancor di più il gioco del Napoli e sabato contro l’Inter non sarà facile. L’assenza d Insigne non porterà degli scompensi perché tutti sono importanti allo stesso modo. Chi giocherà, suderà quei 90 minuti perché il Napoli in questo momento ha la rosa perfetta”.

Carlo Genta, giornalista: “Vincere contro l’Inter sarebbe importante per il Napoli soprattutto dal punto di vista dell’autostima e vincere significherebbe distanziare un competitor per cui si tratta una partita molto difficile. Credo che questo non sia più l’anno della Juventus, ma non so se sia l’anno del Napoli”.

Ciccio Valenti: “Il Napoli è forte, gioca bene, ma contro l’Inter non sarà una partita scudetto. E’ troppo presto e penso che in questo momento l’Inter stia facendo bene ed ha anche una buona dose di fortuna che non guasta. Napoli-Inter è indubbiamente una partita che vale e penso che sarà una bella partita, ma non credo che l’Inter sia più forte del Napoli che gioca stupendamente e velocemente va in gol. Amo tante squadre, anche italiane, tranne due. Napoli mi piace e c’è una ragione, perché ci ho vissuto due anni, ma non tutte le squadre mi stanno simpatiche. Sono favorevole alla Var che ha già risolto diverse situazioni. Se c’è un calciatore che toglierei al Napoli? Non è un calciatore, ma l’allenatore. Spalletti mi piace, ma Sarri ritengo sia uno dei migliori”.

Fabrizio Biasin, giornalista: “Napoli-Inter è la partita della maturità. Non c’è in ballo lo scudetto, soprattutto per l’Inter che mira alla Champions League. Domani affronterà una squadra che esprime un calcio superiore non solo all’Inter, ma a tutte le squadre italiane. Ounas ha superato il provino: è brillante ed è il giocatore giusto ove mai Insigne non dovesse farcela. Ounas è quel giocatore che Sarri ma mano sta inserendo nell’elenco dei titolari”.

Paolo Bonolis, presentatore: “Il Peter Pan del Napoli che vorrei incastrare domani sera è Mertens, ma anche Allan avrei voluto tanto all’Inter. Adoro i suoi polmoni, la corsa e quella capacità di combattere fino alla fine per cui ci sono tanti Peter Pan che mi piacerebbe incastrare. Il lato destro dell’Inter è presidiato da due militari: D’Ambrosio che ha sostanza e attenzione tecnica e Candreva che quando sia scende è determinante. Ci sono tante ragioni che portano l’Inter a stare al secondo posto e succede anche che gli avversari a volte prendano il palo. L’Inter ha avuto dalla sua 8 occasioni che sono terminate sul palo per gli avversari, ma vai a capire se è stata fortunata l’Inter o hanno sbagliato gli altri. Non credo che la costruzione fantastica del gioco di Sarri non preveda un’attenzione alla Allegri. Il Napoli non gioca bene perché i calciatori sono dei giocolieri, ma perché quella velocità di passaggio e quella precisione nei passaggi rappresentano l’equivalente di una impostazione tattica. Il problema che vedo per l’Inter domani, è che quella nerazzurra è una squadra di corazzieri e a fronte dei piccoletti hanno dei problemi perché scappano dovunque. Non so se Napoli-Inter sia una sfida scudetto, in una stagione si palesano una serie di variabili, ma sulla carta l’Inter, grazie alla sapienza tattica di Spalletti credo possa puntare ad una posizione in Champions mentre sulla carta Juve, Napoli e Roma abbiano più chance per il titolo finale”.

Tarcisio Burgnich, ex calciatore: “Massa era un ragazzo d’oro, aveva un’umiltà e una determinazione incredibile. Tra l’altro, era un amico di famiglia, eravamo molto legati. Il mio Napoli non aveva calciatori di grandissimo livello, non c’erano fuoriclasse, ma raggiungevamo risultati grazie ad un gruppo molto coeso. Il mio gruppo, lo rivedo nel Napoli di oggi: lo spogliatoio è tutto per una squadra e quello azzurro partecipa e si diverte. L’Inter forse è anche superiore alla Juve nei singoli, ma ripeto, è il gruppo che ottiene risultati. L’Inter ha i giocatori e sabato potrebbe uscire anche un pari”.

Ciro Venerato, giornalista: “La classifica dice che Napoli-Inter è una partita da quartieri alti, ma non so se da qui a qualche mese sarà ancora una partita scudetto e lo dico più per l’Inter che del Napoli. Lo spiffero che mi arriva, dice che oggi Insigne farà delle prove e saranno decisive. Il giocatore ha la maturità giusta per conosce bene il proprio corpo e se il ragazzo non accusa dolori particolari, potrebbe partire titolare e magari riposare a partita in corso. Allan? Visto il rendimento del giocatore, il Napoli si sta muovendo prima e sta iniziando a valutare il rinnovo di contratto. Milik in prestito al Chievo a gennaio? Le voci dicono che il calciatore non è convintissimo di lasciare Napoli e vorrebbe pensarci ancora un pò. Ghoulam? Si continua a parlare e risolti i problemi dello stipendio, resta quello della clausola. L’entourage del calciatore ha chiesto 20 milioni mentre il Napoli spara a 40 milioni per arrivare a 35 milioni”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
20/11/2017 - NAPOLI, CALLEJON: “VINCERE LO SCUDETTO SAREBBE UN PICCOLO MIRACOLO”

20/11/2017 - SHAKHTAR AL SAN PAOLO, VENDITE FIACCHE PER LA CHAMPIONS'

20/11/2017 - CANIGGIA: “VORREI GIOCARE IN QUESTO NAPOLI. MI RIVEDO IN INSIGNE”

20/11/2017 - NAPOLI, JORGINHO: “NON PENTITO DI AVER SCELTO L’ITALIA”

20/11/2017 - CHAMPIONS: NAPOLI-SHAKHTAR ALL’ARBITRO SKOMINA

20/11/2017 - NAPOLI, INSIGNE: “POSSIAMO FARE GRANDI COSE”

20/11/2017 - NAPOLI, SARRI: “VINCENTI, MA MENO BRILLANTI DI ALTRE VOLTE”

20/11/2017 - NAPOLI, CARICA HAMSIK: “CON LO SHAKHTAR DONETSK FARE DI TUTTO PER VINCERE”

20/11/2017 - CALCIO, NAPOLI; CANNAVARO: E' PIU' CONSAPEVOLE DEI PROPRI MEZZI

20/11/2017 - CHAMPIONS; ALLAN: DAREMO TUTTO CERCANDO LA VITTORIA

20/11/2017 - CALCIO, NAPOLI; SARRI: SERVE SCELTA DI CAMPO, RIFORMARE CALENDARI

20/11/2017 - LARDIN: "NESSUN CONTATTO COL NAPOLI PER CARICOL"

20/11/2017 - BUCCHIONI, PERILLO, COLONNESE, VAGHEGGI, SABATINI, ZARA E VENERATO A RADIO CRC

19/11/2017 - NAPOLI-MILAN 2-1, AZZURRI SEMPRE PIU' AL COMANDO

18/11/2017 - TERZINO DEL FUTURO: FRA I TANTI NOMI ANCHE MARTIN?

18/11/2017 - NAPOLI, ALBIOL: ''MILAN TOSTO MA NON POSSIAMO SBAGLIARE''

18/11/2017 - PRUDENTI, CRAVERO, BROVARONE E CONDÒ A RADIO CRC

18/11/2017 - NAPOLI, MERTENS: “QUI IL CALCIO È MALATTIA. MI ISPIRO A HIGUAIN. ITALIANI, AI MONDIALI TIFATE PER IL BELGIO”

18/11/2017 - CHAMPIONS: SHAKHTAR, KHOCHOLAVA AVVISA IL NAPOLI

18/11/2017 - NAPOLI, PRESENTATA LA QUARTA MAGLIA

18/11/2017 - MONTELLA: "ABBIAMO CARTE PER GIOCARCELA CON NAPOLI"

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1