1
OGGI: 20/10/2017 20:11:20 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Napoli
Bookmark and Share Condividi la notizia
Paganin, Zara, Sollazzo, Vernazza, Maiorino, Collovati, Giuliani, Marolda, De Luca, Venerato, Guerra e Perinetti a Radio Crc
4 10/10/2017 - A Radio Crc è intervenuto Massimo Paganin, allenatore: “Sarri sta facendo un ottimo lavoro, manca qualcosa forse a livello strutturale rispetto alla Juve, ma la proprietà mi pare stia lavorando anche in tal senso. Mertens sta benissimo tra i grandi attaccanti, essere inserito nella lista del pallone d’oro non è un regalo, ma è il frutto del lavoro che sta svolgendo. E’ un centravanti atipico, non ha caratteristiche da prima punta, ma in quella zona del campo si muove benissimo”.

Furio Zara, giornalista: “Sarri fotografa la realtà, lo fa con la maturità di chi ha raggiunto il primato ed è chiaro che dopo 7 giornate il tecnico non può parlare di fuga. La Juventus è molto forte e fa bene Sarri a temerla, ma non è la Juve più forte degli ultimi anni, anzi personalmente credo abbia perso qualche certezza. La parola chiave nel discorso che ha fatto Sarri è: percorso. Tra sabato e domenica avremo più certezze perché tra Lazio-Juve e Roma-Napoli capiremo la forza delle due squadre. Tra i giocatori candidati al pallone d’oro Mertens ci può stare tranquillamente perché viene da 2 stagioni disputati al altissimo livello. Sta diventando un top player”.

Boris Sollazzo, giornalista: “Mertens merita di essere tra i primi 30 calciatori al mondo. L’anno scorso il Napoli ha puntato molto sulla Champions perché dopo la cessione di Higuain i calciatori non credevano potessero competere per il campionato, ma poi anche dopo le partite col Real Madrid, gli stessi calciatori si sono resi conto della propria forza. Adesso, il Napoli sogna il campionato e nel trittico Roma-Manchester City e Inter, se avessi due vittorie a disposizione, le spenderei contro Roma e Inter. La Juve ha forse meno motivazioni e meno interesse per il campionato mentre il Napoli non è mai stato così consapevole e per questo riesce a rendere più di quanto potrebbe”.

Sebastiano Vernazza, giornalista: “Ventura dovrebbe tornare al 4-2-4 anche se, vista la delicata situazione, non si può escludere nulla. Bisogna assolutamente vincere per essere testa di serie ed evitare di pescare un’avversaria temibile. Il favorito al momento però, è Hysaj e non Insigne perché l’Albania ha delle certezze mentre l’Italia ne ha davvero poche. Ci sono troppe partite da giocare tra campionati e coppe varie e credo sia giusto dedicare un periodo solo alle Nazionali. Sarri ha capito che bisogna rilanciare la palla sempre in campo avversario quando si parla di pronostici per evitare che troppa pressione schiacci il Napoli.

Rocco Maiorino, dirigente sportivo: “Ventura si è trovato ad affrontare situazioni, anche tattiche, d’emergenza visti gli infortuni. La Nazionale deve trovare un’identità ed è un peccato vedere tanti giocatori sacrificati, ma grazie all’aiuto dello spogliatoio si può ricompattare la squadra. E’ impensabile vedere un’Italia fuori dai mondiali o comunque un’Italia non competitiva. I club hanno sempre più impegni e i calciatori che vanno in Nazionale fanno quasi tutti parte di squadre che giocano in Europa e giocare ogni 2 giorni e sostenere viaggi, diventa dura per cui è giusto dedicare un periodo alle Nazionali. Credo che sarà un campionato avvincente, ma solo Napoli e Juventus se la giocheranno per lo scudetto”.

Fulvio Collovati, ex calciatore: “Roma e Napoli sono due squadre molto diverse. Sarri ha raccolto complimenti non solo dall’Italia, ma resta con i piedi per terra e sa perfettamente che tutti gli lo caricheranno di grandi responsabilità. Il Napoli non deve cadere nella trappola, ma deve continuare a giocare così bene. La Roma è un’ottima squadra, ma dal punto di vista dell’organizzazione non è al livello del Napoli anche se ha buone individualità. L’Italia non rischia il Mondiale, credo si qualificherà. Accontentiamoci per quello che abbiamo perché soffriremo, passeremo il turno e amari diventeremo la mina vagante”.

Fulvio Giuliani, giornalista: “Non credo che Sarri cambierà molto nelle prossime 3 partite. Certo, va valutata la condizione dei Nazionali, ma non credo affatto che l’allenatore del Napoli faccia turnover nelle partite contro Roma, Manchester City e Inter. In partite chiave, come quelle che aspettano il Napoli sarebbe pericoloso cambiare e sperimentare cose nuove. Sarri ha tanto mercato, può andare in piazze importanti per cui è la parte forte in questo momento, ma di fronte ad un progetto ambizioso, le possibilità di restare a Napoli sarebbero elevate e non mi sorprenderei se restasse”.

Ciccio Marolda, giornalista: “Mi aspetto sempre che il Napoli giochi con la migliore formazione e tra Roma, Manchester City e Inter non si può rinunciare ai migliori. Dosare le energie è fondamentale, ma ci sono dei momenti in cui si può cambiare e altri in cui serve schierare i titolari. I calciatori che hanno giocato con maggiore continuità sono più o meno gli stessi, nonostante Sarri abbia utilizzato 18 giocatori. E’ importante per Mertens essere inserito nel pallone d’oro, ma anche per il Napoli e per Sarri. Oltretutto, Mertens non è più giovanissimo ed è giusto che si prenda le sue soddisfazioni”.

Francesco De Luca, responsabile dei servizi sportivi del Mattino: “Si può discutere del calendario, ma non lo si può fare a stagione in corso e prima di mettersi a tavolino, sarebbe il caso di ascoltare il parere degli allenatori. Stasera mi aspetto che l’Italia metta in campo l’orgoglio. Le critiche sono state tanto legittime quanto dure. Mi auguro che possa arrivare quella vittoria che faccia tornare il sorriso agli italiani anche perché vincere con l’Albania diventa fondamentale. Alla Nazionale italiana manca la serenità. Credo che Sarri giocherà contro Roma, Manchester City e Inter con la stesa formazione, non mi aspetto cambi qualcosa anche perché il Napoli così com’è funziona benissimo, la squadra gioca ha i tempi giusti e se stanno bene, giocheranno i migliori”.

Ciro Venerato, giornalista: “Le dichiarazioni pubbliche sono generalmente diplomatiche. C’è un campionato da vivere e uno scudetto da conquistare e non baderei troppo alle parole pubbliche di De Laurentiis e Sarri. Il valore di mercato di Sarri è cresciuto notevolmente e in questo momento è vicino ai 4 milioni e il suo nome è stato accostato a grandissimi club e fa gola a tanti. Un club che vuole diventare grande e lo sta diventando come il Napoli non dovrebbe perdere i pezzi migliori. Finchè non ci sarà una convocazione per rimuovere la clausola di Sarri le cose resteranno così come oggi. Roma-Napoli? Di Francesco vuole fare sempre la partita, non subirla. E’ figlio di Zeman, ma si è evoluto in fase difensiva. Sarà una partita aperta, ma il Napoli ci arriva con più certezze perché ha un gioco consolidato da 3 anni. Onana non riscuote grandissimo gradimento mentre su Jo non mi risulta esserci stato qualche contatto”.

Frederic Guerra, procuratore di Gonalons: “La Francia ha calciatori di ottima qualità soprattutto in attacco e sarà una candidata per la vittoria del Mondiale perché ha grinta e piace ai tifosi. Qui in Francia tutti parlano bene del Napoli e lo vediamo come principale antagonista della Juventus per lo scudetto. Credo possa vincere il titolo, è stupendo veder giocare il Napoli. Ieri il figlio di Gonalons ha festeggiato il compleanno il mio assistito mi ha detto che il Napoli fa paura per il bel gioco che esprime. Quando il Napoli era su Gonalons, De Laurentiis mi chiamava ogni mattina alle 8.10, ma lui non era pronto perché la moglie doveva partorire e il ragazzo non era pronto ancora per raggiungere l’Italia. Poi, quando lo è stato, non ero sicuro che il Napoli lo volesse ancora. Roma-Napoli? Da questa giornata inizierà il vero campionato perché ci saranno i primi scontri diretti e capiremo il valore delle squadre. Gonalons sta giocando poco perchè ha un monumento davanti come De Rossi. Non è arrivato alla Roma per prendere il posto di De Rossi, ma per essere pronto quando questo calciatore inizierà a calare. Gonalons non era tatticamente pronto per il calcio italiano che è diverso da quello francese e anche in allenamento si gioca sul centimetro. La clausola di 8 milioni per Sarri è troppo bassa”.

Giorgio Perinetti, dirigente sportivo: “Io al Genoa? Non credo sia oggi il giorno giusto, stiamo per formalizzare, ci vuole ancora un po' di pazienza. Sono fortunato perché svolgo il lavoro che mi piace e ritrovarmi in serie A sarà una soddisfazione. Lotteremo per restare in serie A e ritrovare serenità. Credo che il Genoa sia in crisi di risultati e non di gioco ed è già un buon punto di partenza, di più non mi sento di dire. Giocare bene aiuta a vincere e poi ci sono tanti modi per arrivare alla vittoria. Non c’è un solo modo per vincere: Guardiola ha il suo metodo, Conte il suo, Allegri il suo e via dicendo. Il Napoli di Sarri coniuga il bel gioco a risultati importantissimi ed ha un’identità otre ad una grande convinzione”.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
20/10/2017 - CALCIO: NAPOLI, ESCLUSE LESIONI PER INSIGNE

19/10/2017 - NAPOLI-INTER, COLLOVATI: “AZZURRI GIOCANO MEGLIO DELLA SQUADRA DI SPALLETTI”

19/10/2017 - CONTRATTURA DA AFFATICAMENTO MUSCOLARE PER INSIGNE

19/10/2017 - NAPOLI, HAMSIK: “PER LA QUALIFICAZIONE È TUTTO APERTO. TESTA ALL’INTER”

19/10/2017 - NAPOLI, MILIK DICE SÌ AL CHIEVO: “POSSO ANDARE IN PRESTITO PER RECUPERARE”

19/10/2017 - INTER, DAL 1997 IL SAN PAOLO È UN TABÙ

19/10/2017 - NAPOLI, L’EX FRANCINI: “NONOSTANTE LA SCONFITTA COL CITY SQUADRA DA APPLAUSI”

19/10/2017 - CHIEVO, INGLESE: “IL NAPOLI A GENNAIO? NON CI PENSO ADESSO”

19/10/2017 - ZENGA: “NAPOLI SHOCK NEI PRIMI 30′ CONTRO IL CITY MA CALCIO INGLESE È DIVERSO”

19/10/2017 - PRUZZO: “NAPOLI? RESTANO BUONE POSSIBILITÀ DI PASSARE IL TURNO”

19/10/2017 - BIANCHI: “IO AL NAPOLI? FARANNO UN MERCATO PIÙ IMPORTANTE”

19/10/2017 - NAPOLI, L’EX CARECA: “QUESTO NAPOLI MERITA LO SCUDETTO”

19/10/2017 - CAPUANO, ZAPELLONI, FONTANA, FERRI, PADOVAN, VENERATO, MONDONICO, AGRESTI A RADIO CRC

19/10/2017 - MERCATO: MANCHESTER UNITED, MERTENS NEL MIRINO

18/10/2017 - NAPOLI, SARRI: “SCADENTI NELLA PRIMA MEZZ’ORA, POI ALLA PARI CON IL CITY” (VIDEO)

18/10/2017 - MANCHESTER CITY, GUARDIOLA: “ORGOGLIOSO DELLA MIA SQUADRA CONTRO IL NAPOLI” (VIDEO)

18/10/2017 - TV: TCN-TELECAPRINEWS (CANALE 74) ARRICCHISCE LA SUA PRODUZIONE

18/10/2017 - CHAMPIONS: NAPOLI SI SVEGLIA TARDI, MANCITY VINCE 2-1, QUALIFICAZIONE COMPLICATA

18/10/2017 - CHAMPIONS LEAGUE, LE PAGELLE DI MANCHESTER CITY-NAPOLI 2-1

18/10/2017 - NAPOLI, FASTIDIO ALL’ADDUTTORE PER INSIGNE, MA SARRI RASSICURA

18/10/2017 - NAPOLI, MORTO L’EX CALCIATORE PEPPE MASSA

18/10/2017 - NAPOLI, “TERZO TEMPO” TRA SARRI E GUARDIOLA

18/10/2017 - CALCIO, NAPOLI; ZOLA: PRIORITA' E' SCUDETTO, NON CHAMPIONS

18/10/2017 - NAPOLI, KOULIBALY: “ENTRATI IN CAMPO TIMOROSI, ORA SUBITO TESTA ALL’INTER”

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1