1
OGGI: 22/10/2017 08:25:09 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-Internazionale
Bookmark and Share Condividi la notizia
CALCIO: SUPERCOPPA EUROPEA AL REAL, MANUTD BATTUTO 2-1
4 09/08/2017 - Il Manchester United si sveglia tardi e il Real Madrid ringrazia, portando a casa la quarta Supercoppa europea della sua storia, la seconda consecutiva dopo il trionfo con il Siviglia a Trondheim. Un dominio assoluto per un'ora quello dei campioni d'Europa, con due gol (Casemiro e Isco) e due pali (ancora il brasiliano e Bale); poi i Red Devils, tenuti in piedi da un super De Gea, hanno rialzato la testa trovando pero' soltanto la rete della speranza con Lukaku, al debutto in gare ufficiali, nonostante i 7' di recupero concessi da Rocchi (direzione convincente la sua).

Si accende subito la spia della paura in area inglese: Lindelof perde il duello con Bale che, al volo di destro, sfiora l'immediato vantaggio. Senza Cristiano Ronaldo inizialmente in panchina perche' a corto di preparazione, sono il gallese - oggetto dei desideri di mercato di Jose' Mourinho - e Isco a sostenere Benzema, per il resto formazione tipo per Zidane che tiene fede al 4-3-3 con Varane al fianco di Sergio Ramos in difesa e Kross e Modric con Casemiro in mezzo. Il brasiliano e' il piu' attivo e pericoloso: e' sua la traversa sul corner di Kroos. Sonnecchia lo United, con Mourinho che alla fine ha puntato sulla difesa a 4 e sul duo Mkhitaryan-Lingard alle spalle di Lukaku. Pogba e' troppo egoista perche' spreca un contropiede monumentale, con Mkhitaryan e Lingard liberissimi. E puntualmente il Manchester viene punito. Alla terza opportunita', infatti, Casemiro va a segno: preciso l'invito di Carvajal, il numero 14 di Zidane - in sospetto fuorigioco e dimenticato da Lindelof - firma il meritato vantaggio Real in spaccata. Il cooling break obbligato dai 30 gradi di Skopje rivitalizza un po' uno United piuttosto spento: Ramos disinnesca l'offensiva di Mkitharyan, ma la pressione dei Red Devils apre spazi interessanti al Real, con Benzema che costringe De Gea alla prima vera parata dell'incontro (43').

Rashford per Lingard la mossa immediata di Mourinho dopo l'intervallo, ma e' il Real a creare i pressuposti per il raddoppio, evitato prima da De Gea, bravissimo su Kross, poi da Smalling, decisivo sull'incursione di Marcelo. Il Real domina, lo United capitola: triangolazione (troppo semplice) Isco-Bale-Isco, l'ex Malaga davanti a De Gea firma il 2-0 e la Supercoppa sembra destinata a restare nella Casa Blanca. Anche perche' Lukaku, pagato 85 milioni di euro all'Everton, si divora l'impossibile dopo la respinta un po' cosi' di Keylor Navas sul colpo di testa (centrale) di Pogba. Il belga si rifara' al 62', dopo un'altra parata difettosa di Navas, stavolta sul tiro di Matic: era il momento piu' difficile per lo United, visto che Bale, di destro, aveva appena centrato una clamorosa traversa. Si riaprono improvvisamente i giochi anche perche' il Real e' calato fisicamente: si riscatta Navas, miracoloso su Rashford (81'). Entra il grande ex Ronaldo per Benzema. Sette minuti di recupero. Fellaini avrebbe sulla testa la rete del 2-2 ma e' troppo morbida la sua zuccata, mentre Asensio, dopo il numero di Vazquez, trova il solito De Gea a regalare gli ultimi istanti di speranza allo United. Speranza vana, perche' il Real tiene botta e Zidane porta a casa il sesto titolo sugli otto a disposizione da quando siede sulla panchina madrilena. Niente male. Persino uno specialista delle finali come Mourinho e' costretto a inchinarsi.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
21/10/2017 - PUGNO AL PORTIERE DEL LIONE: TIFOSO DELL'EVERTON BANDITO A VITA

21/10/2017 - ARGENTINA, I CONVOCATI PER LA RUSSIA. HIGUAIN RESTA A CASA

21/10/2017 - RETROSCENA NEYMAR-BARCELLONA, XAVI SVELA: “LA ROTTURA AL MATRIMONIO DI MESSI”

21/10/2017 - UEFA, RANKING AGGIORNATO: L’ITALIA È SECONDA

21/10/2017 - BARCELLONA, MESSI ENTRA NEL CLUB DEI 100 IN EUROPA, MA RONALDO È AVANTI

21/10/2017 - CHAMPIONS, JUVE REGINA DEI RICAVI CON OLTRE 110 MILIONI, QUARTO IL NAPOLI

21/10/2017 - "BUU" RAZZISTI, UEFA APRE INCHIESTA CONTRO LA ROMA

21/10/2017 - I 'SENATORI' DEL CHELSEA: 'CONTE, TROPPO LAVORO'

20/10/2017 - EUROPA LEAGUE: MILAN NON SA PIÙ VINCERE, SOLO 0-0 CONTRO AEK ATENE

20/10/2017 - EUROPA LEAGUE: ATALANTA BATTE APOLLON, SEDICESIMI ORMAI VICINI

20/10/2017 - EUROPA LEAGUE: BALOTELLI ILLUDE NIZZA, LAZIO NON SI FERMA PIÙ

19/10/2017 - CHELSEA, CONTE: “I CAMBI NON HANNO PAGATO, MI ASSUMO LE MIE RESPONSABILITÀ”

19/10/2017 - CHAMPIONS, TUTTO FACILE PER BAYERN E PSG

19/10/2017 - MONDIALI 2018, I FRATELLINI DI IBRA SULLA STRADA DEGLI AZZURRI

19/10/2017 - CHAMPIONS: SHOW E GOL A LONDRA, CHELSEA-ROMA 3-3

19/10/2017 - CHAMPIONS: MANDZUKIC GOL, LA JUVE PIEGA LO SPORTING

19/10/2017 - ROMA, DI FRANCESCO: "RAMMARICO, QUANDO SI GIOCA COSÌ BISOGNA VINCERE"

19/10/2017 - JUVE, ALLEGRI: "POCO BRILLANTI MA ALLA FINE VITTORIA IMPORTANTE"

19/10/2017 - CATALOGNA, GUARDIOLA DEDICA LA VITTORIA DEL CITY A INDIPENDENTISTI IN PRIGIONE

19/10/2017 - SVEZIA, ROHDEN: “ABBIAMO OPPORTUNITÀ DI ANDARE AL MONDIALE, MA CON L’ITALIA NON SARÀ FACILE”

19/10/2017 - CHAMPIONS LEAGUE, FRENATA ATLÉTICO MADRID: SOLO 0-0 COL QARABAG

19/10/2017 - ATALANTA, GASPERINI: “L’EUROPA LEAGUE HA LA STESSA IMPORTANZA DELLA SERIE A”

19/10/2017 - PSG, LA STOCCATA DI CAVANI A NEYMAR: “E’ SOLO UN COMPAGNO, NON SERVE ESSERE AMICI”

19/10/2017 - U.21: ITALIA-RUSSIA IL 14/11 A FROSINONE

19/10/2017 - LIGA, ZAZA È IL MIGLIOR GIOCATORE DI SETTEMBRE

19/10/2017 - RAI, SCELTO IL SOSTITUTO DI ZACCHERONI PER LE PARTITE DELLA NAZIONALE

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1