1
OGGI: 21/11/2017 14:44:05 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Nuoto
Bookmark and Share Condividi la notizia
NUOTO: GIORNATA SENZA ACUTI PER GLI AZZURRI
4 24/07/2017 - Giornata senza acuti azzurri alla Duna Arena di Budapest. Nel nuoto, sia Matteo Milli che Arianna Castiglioni, infatti, non non superano le semifinali dei 100 dorso e 100 rana. Una prestazione forse un pò sottotono per i due che, sicuramente sono arrivati un pò scarichi dopo le buone prestazioni in batteria. Il 28enne romano di Talenti del Team Lombardia, al primo mondiale, chiude 16esimo in 54"44, 27 centesimi oltre il tempo delle batterie e ben lontano dai 54" cui puntava. Sotto i 52 secondi in tre col cinese argento olimpico Xu Jiayu capofila in 52"44, avanti agli statunitensi Ryan Murphy, olimpionico di 100 e 200, in 52"95 e Matt Grevers, bronzo mondiale, in 52"97. Due centesimi oltre il muro c'è il giapponese Ryosuke Irie, scricciolo di 177 centimetri ma di bronzo iridato e olimpico tra il 2011 e il 2012. La 20enne Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika), condizionata da un pizzico di pubalgia, non va oltre l'1'07"19 che vale il 12esimo posto. Buttano giù l' 1'05 la russa Yuliya Efimova, argento olimpico e campionessa in carica, a un centesimo dal record mondiale in 1'04"36, e l'olimpionica statunitense Lilly King in 1'04"53 che si cambiano la posizione dopo le batterie. Si conferma col terzo tempo del lotto la 20enne lituana Ruta Meilutyte - primatista mondiale nonché olimpionica del 2012 e bronzo nel 2016, campionessa mondiale del 2013 e argento nel 2015 - ad 1'05"06 inseguita dall'altra americana, bronzo olimpico uscente, Katie Meili 1'05"48. Gara a parte per il ranista britannico Adam Peaty, campione di tutto, vince i 100 in 57"47 col record dei campionati precedendo lo statunitense Kevin Cordes, mai sul podio della specialità bensì bronzo nei 50 e argento nei 200 a Kazan nel 2015.

Al terzo posto l'inatteso russo Kirill Prigoda in 59"05, in evidenza ai mondiali in corta con tre ori in staffetta ma nulla più. L'olimpionica svedese Sarah Sjostrom vince il suo quarto titolo iridato sui 100 farfalla in 55"53 sfiorando di 5 centesimi il suo record mondiale dopo averlo stabilito domenica nei 100 stile libero in staffetta. Primo oro per l'olimpionica magiara Katinka Hosszu, che vince per la terza volta di fila i 200 misti in 2'07 netti in attesa di 400 misti, 100 e 200 dorso, 200 stile libero e farfalla. A sorpresa il britannico Benjamin Proud vince i 50 farfalla in 22"75 con il singaporiano Joseph Schooling, olimpionico dei 100 farfalla, quinto in attesa della doppia distanza. Nei 200 stile libero, invece, l'olimpionico e vice campione mondiale cinese Sun Yang - domenica oro nei 400 con Gabriele Detti di bronzo - tira il fiato e si qualifica alla finale in 1'45"24 alle spalle dei britannici Duncan Scott e del campione in carica James Guy, autori di 1'45"16 e 1'45"18. Domani si torna in vasca con tante attese per i nuotatori di casa nosta. Nei 50 rana con Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi, nei 200 stile libero con Alice Mizzau e Federica Pellegrini a caccia della settima medaglia iridata consecutiva in otto partecipazioni, nei 200 farfalla con Giacomo Carini e negli 800 con Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti che puntano il podio da protagonisti. Già in finale Simona Quadarella, 18 anni e mezzo, romana di Ottavia appena diplomata al liceo scientifico. La fondista di Fiamme Rosse e Aniene, allenata dall’ex stileliberista Christian Minotti (nel 2002 argento nei 1500 agli europei di Berlino e bronzo ai mondiali in vasca corta di Mosca), parte dal quarto tempo delle eliminatorie in 16'07"08. La strafavorita è statunitense Katie Ledecky (15'47"54 in batteria), primatista mondiale dei 400, 800 e 1500 in 15'25"48; imbattuta ai mondiali dall'esordio a Barcellona 2013 ad appena 15 anni con 9 medaglie d'oro individuali e 4 in staffetta; 5 ori olimpici un argento con la 4x100 stile libero che ne macchia il candore.

Nella pallanuoto femminile, invece, si ferma ai quarti di finale il cammino del Setterosa. La nazionale di Fabio Conti e' stata sconfitta 9-8 (0-3 4-1 3-3 1-2) dalla Russia che accede alle semifinali. Per l'Italia ora la possibilita' di giocarsi la posizione dalla quinta all'ottava.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
12/11/2017 - PALLANUOTO: UNA MAGNIFICA CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA SI FA ONORE ANCHE A TORINO

09/11/2017 - PALLANUOTO: CHAMPIONS, VINCE PRO RECCO

08/11/2017 - DOPING: APERTO PROCESSO A MEDICO MAGNINI

06/11/2017 - CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA A TESTA ALTA CONTRO IL SAVONA

06/11/2017 - NUOTO, PELLEGRINI: "VIDEOGIOCHI ALLE OLIMPIADI? CI SONO RIMASTA MALE"

31/10/2017 - DOPING: AUDIZIONE FIUME PER MAGNINI E SANTUCCI

30/10/2017 - PALLANUOTO A1 MASCHILE: BOGLIASCO-CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA 17-6

19/10/2017 - FEDERICA PELLEGRINI: “ERO BULIMICA, MA HO CERCATO SUBITO AIUTO”

19/10/2017 - PALLANUOTO AL VIA, PRO RECCO E PADOVA DA BATTERE

12/10/2017 - DALLAPÉ: “IO E TANIA CAGNOTTO POTREMMO TORNARE A SETTEMBRE”

11/10/2017 - CASO PELLEGRINI-PALTRINIERI, APERTA INDAGINE

10/10/2017 - SCONTRO PELLEGRINI-PALTRINIERI, VOLANO STRACCI FRA LE STAR DEL NUOTO

09/10/2017 - FEDERICA PELLEGRINI INFURIATA, QUEL PREMIO NON LE VA GIÙ

09/10/2017 - TANIA CAGNOTTO CI RIPENSA? "TOKYO 2020 SOLO SE..."

07/10/2017 - NUOTO, DOPING; MAGNINI: GIA' ACCERTATA MIA ESTRANEITA' AI FATTI

07/10/2017 - INDAGATI PER DOPING I NUOTATORI FILIPPO MAGNINI E MICHELE SANTUCCI

02/10/2017 - PALLANUOTO, CHAMPIONS: CANOTTIERI NAPOLI ELIMINATO, BRESCIA AVANTI

30/09/2017 - COPPA ITALIA: CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA BATTUTA DAL POSILLIPO NEL DERBY

26/09/2017 - I FRATELLI LANFRANCO DALLA CANOTTIERI NAPOLI ALLA CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA

26/09/2017 - NUOTO, PELLEGRINI: COI 200 HO CHIUSO DA PADRONA, ORA NUOVA AVVENTURA

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1