1
OGGI: 29/06/2017 05:53:30 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Nuoto
Bookmark and Share Condividi la notizia
NUOTO: PALTRINIERI E PELLEGRINI GIA' IN FORMA MONDIALE
4 08/04/2017 - Gregorio Paltrinieri tira fuori il drago che è in lui, Federica Pellegrini è divina come sempre, Arianna Castiglioni e i ragazzi della staffetta mista dell'Esercito sono da record. La quarta giornata dei primaverili UnipolSai di Riccione offre nuove emozioni e conferme. A bordo piscina, a coccolarsi i suoi atleti, c'è il presidente della Federnuoto Paolo Barelli. E' suo il primo selfie con 'Greg' dopo la premiazione per il successo nei 1500 con un tempo che sarebbe valso l'oro olimpico. Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) è superlativo e vince in 14'37"08, ovviamente migliore mondiale stagionale e terzo della carriera. Non mostra alcun cedimento, nonostante, per sua ammissione, non sia ancora al meglio della condizione. Ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, il 13 agosto, aveva vinto in 14'34"57, ma gli sarebbe bastato anche il tempo che rappresenta la migliore prestazione mondiale stagionale: cancellata la precedente che Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia), bronzo olimpico assente giustificato dai 200 di sabato, aveva nuotato al trofeo Città di Milano rompendo dopo tre anni l'imbattibilità del compagno di allenamenti al centro federale di Ostia in 14'48"21.

Il dominatore della specialità non va tanto lontano dal record europeo di 14'34"04 stabilito il 18 maggio scorso per l'oro continentale a Londra e passa in 55"88, 1'54"79, 2'53"50, 3'52"34, 4'51"13, 5'49"90, 6'48"60, 7'47"27, 8'45"98, 9'44"77, 10'43"69, 11'42"60, 12'41"45, 13'40"14. "E' uscito fuori il drago che è in me - racconta il 22enne carpigiano, allenato dal tecnico federale Stefano Morini, responsabile del mezzofondo - Ero molto deluso della prova negli 800 e volevo fare qualcosa di bello. So di non stare in perfetta forma questo momento, però, fin da ieri ho cercato di spogliarmi da alibi e ho provato a reagire e a dimostrare di essere capace di determinate prestazione. E' un tempo importante, soprattutto per l'umore. Sono ancora più carico dell'anno scorso". Prima di lui Federica Pellegrini (CC Aniene) aveva aperto il pomeriggio con un 200 stile libero da 1'55"94 che, considerato il periodo della stagione e la condizione non ottimale, rappresenta un buonissimo viatico verso il mondiale di Budapest dove proverà a conquistare il settimo podio iridato consecutivo.

Il suo tempo rappresenta la migliore prestazione stagionale mondiale e le consente di scavalcare la svedese Michelle Coleman, autrice di 1'55"98. La campionessa di tutto passa in 27"25 ai 50 metri, 56"50 ai 100, 1'26"08 ai 150 metri. "In questi giorni non sto molto bene e sono contenta di riuscire a nuotare forte malgrado abbia poca resistenza nelle gambe. Se ti capita di star male durante un appuntamento importante, devi comunque essere capace di nuotare bene. E' stato il mio caso. Ho gareggiato molto, rinunciando soltanto alla finale dei 200 dorso. Con la staffetta di questa sera ho finito il programma degli assoluti, sabato mi riposo e domenica c'è il campionato a squadre". Subito dietro di lei, Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto), che tocca dopo 1'57"77 che rappresenta il pass mondiale con la staffetta 4x200. Sotto al tempo iridato anche Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) e Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) che nei 50 rana firmano rispettivamente il record italiano assoluto di 30"72 e un interessante 30"98 in vista dei 100 e della staffetta mista. "Sono contentissima - dice Castiglioni, due centesimi al di sotto del precedente che aveva nuotato il 13 agosto 2015 a Roma - Il duello con Martina ci stimola reciprocamente e ci consente di migliorare. Nei 100 sarà una bella sfida". "Mi sentivo bene già stamattina - continua Carraro - Avevo soltanto paura di peggiorare. Vinciamo una volta ciascuna, oggi è andata bene a tutte e due". Seconda vittoria in ex aequo del campionato nei 200 misti con Claudio Fossi (SMGM Team Lombardia) e Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) che toccano in 2'00"43. Con Fossi avanti tre vasche, Turrini recupera negli ultimi cinquanta metri nuotati in 28"22 contro 30"09. "Lo stile libero è il mio tallone d'Achille - ammette Fossi - ma sono contento per il titolo. Questa sarà la mia ultima stagione agonistica ed ho ottenuto quello che volevo.

E' un onore dividere il successo con un campione dello spessore tecnico ed umano come Federico Turrini". Bella gara anche di Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) che vince i 50 stile libero con 22" netti. "Non sono al 100% ma ho disputato una buona prova. Il 21 e 99 sarebbe sembrato meglio, ma il tempo dimostra che sono sul pezzo, nonostante la forma sia ancora lontana dal top. Dopo Pasqua comincerò a lavorare più duramente - conclude Dotto - Qui mi interessava nuotare bene, con una buona tecnica e ci sono riuscito". Titolo per Silvia Scalia (CC Aniene) nei 50 dorso in 28"47. "Speravo in un tempo migliore, ma va bene anche così perché sono riuscita a mettere la mano davanti solo grazie ad un ottimo arrivo. Ho dato quello che avevo e ho sfiorato il mio personale per due centesimi". In chiusura di programma arriva anche il record italiano di società del Centro Sportivo Esercito nella 4x100 mista con il tempo di 3'34"07. Protagonisti Simone Sabbioni 54"57, Fabio Scozzoli 59"43, Piero Codia 51"39 e Giovanni Izzo 48"68. Il precedente era proprio dell'Esercito nuotato in 3'55"11 il 22 aprile dell'anno scorso nella stessa piscina con uguale quartetto ad eccezione dell'ultimo frazionista Di Fabio.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
26/06/2017 - SETTE COLLI, PELLEGRINI SESTA NEI 100 SL, BIANCHI VINCE 100 FARFALLA

26/06/2017 - PALLANUOTO: SETTEBELLO SECONDO NELLA WORLD LEAGUE

26/06/2017 - PALLANUOTO: LA SERBIA VINCE LA WORLD LEAGUE

25/06/2017 - PAPA AI NUOTATORI "ACQUA NON VA INQUINATA"

24/06/2017 - PELLEGRINI VINCE IN RIMONTA I 200 STILE LIBERO AL SETTE COLLI

23/06/2017 - PALLANUOTO, WORLD LEAGUE: ITALIA-KAZAKHSTAN 14-6

19/06/2017 - NUOTO: SHOW A MERANO, LA SFIDA PALTRINIERI-DETTI

19/06/2017 - "MICHAEL PHELPS SFIDERÀ LO SQUALO BIANCO", MA COME È TOP SECRET

17/06/2017 - TUFFI, UN'ALTRA MEDAGLIA PER VERZOTTO

15/06/2017 - TUFFI: ORO PER VERZOTTO E BERTOCCHI

09/06/2017 - PLAYOFF A2 FEMMINILE: ANCHE STAVOLTA UNA GRANDE CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA SI ARRENDE SOLO AI RIGORI

03/06/2017 - SINDACO E NAPOLI PIANGONO DE CRESCENZO

03/06/2017 - DOPING: MAGNINI,'DA GIP CONFERMA MIA TRASPARENZA,IO CONTENTO'

29/05/2017 - NUOTO: NAPOLI 'PAZZA' PER LA PELLEGRINI

25/05/2017 - PALLANUOTO, CHAMPIONS; FINAL SIX: BRESCIA FUORI AI QUARTI

25/05/2017 - ARENA ACQUAMICA A MILANO CON TANIA CAGNOTTO

22/05/2017 - PALLANUOTO: PRO RECCO CAMPIONE D'ITALIA

15/05/2017 - A2 FEMMINILE: CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA NEI PLAYOFF CON DUE GIORNATE DI ANTICIPO

13/05/2017 - LA CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA PAREGGIA CON TRIESTE E CHIUDE ALL'OTTAVO POSTO

13/05/2017 - LA SCHÜCO CARGOMAR RARI NANTES NAPOLI A VALANGA SUL TUSCOLANO

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1