1
OGGI: 25/06/2017 19:22:52 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Motori
Bookmark and Share Condividi la notizia
MOTOGP: SCATTA CACCIA A VINALES, ROSSI RIPARTE DA QATAR
4 07/04/2017 - Maverick Vinales è l'uomo da battere. Dopo due settimane di stop, la MotoGp torna in pista per la seconda prova stagionale, il Gran Premio di Argentina in programma sul circuito di Termas de Rio Hondo. Lo spagnolo della Yamaha nei suoi primi due anni nella classe regina non ha raccolto molto nell'appuntamento sudamericano ma ora è tutta un'altra storia. Assoluto dominatore dei test invernali, Vinales è partito col botto in Qatar, centrando subito la vittoria. "Ma ora ricominciamo da zero, non ho mai corso con la Yamaha qui", avverte, anche se "la pista va abbastanza bene per il mio tipo di stile e potremo essere competitivi, forti, a patto di non commettere errori. Speriamo anche in un weekend normale e di arrivare alla gara al 100%. Mi sento forte su molti tracciati e spero sia lo stesso qui, avremo la possibilità di fare un'ottima gara e ci proveremo.

Cambierà il mio approccio? Mi sono sempre allenato per rimanere concentrato, quando sei in testa vuoi continuare a migliorare e mantenere questo livello". Il primo avversario di Vinales potrebbe essere quell'Andrea Dovizioso a lungo in testa a Losail, prima di arrendersi allo spagnolo. "Negli ultimi due anni il nostro passo qui è stato abbastanza buono, non abbiamo mai lottato per la vittoria ma ci siamo andati vicini. Abbiamo cominciato bene in Qatar e anche se ogni circuito è diverso siamo fiduciosi. Dobbiamo però capire quali saranno le condizioni, è un tracciato molto sporco, sabato si potrebbe correre sul bagnato, vedremo come andrà la gara e cercheremo di adattarci". Tornando a Losail, "quando si arriva 4 decimi dalla vittoria c'è sempre un po' di delusione ma sono più felice che deluso perchè sapevo quale era il nostro potenziale e credo di aver gestito tutto nel modo giusto.

Se prima della gara mi avessero detto che sarei arrivato a 4 decimi da Maverick, sarei stato molto felice". C'è attesa per vedere come andrà il compagno di squadra alla Ducati Lorenzo, che all'esordio ha ottenuto solo un undicesimo posto. "Jorge ogni giro imparerà, è difficile capire che passo avrà, il grip qui non è il massimo e anche se vale per tutti questo non lo aiuterà ma dobbiamo capire che per lui è tutto nuovo. Il suo approccio è diverso rispetto a Iannone? Sì, però il punto è non arrivare con lui ma staccarlo". Chiamato a confermarsi Valentino Rossi, che dopo i tanti problemi affrontati nei test ha iniziato la stagione con un ottimo terzo posto. Al 350^ Gp della carriera ("sono tantissime gare e ne sono orgoglioso ma non sono questi i numeri importanti, contano le vittorie, i podi"), il Dottore ammette che "rispetto ai test abbiamo fatto un bel passo avanti e cercheremo di essere competitivi sin dalle prime libere.

In Qatar siamo riusciti a migliorare il feeling con la moto e la gara è stata una sorpresa in positivo, cominciare con un podio è importante e non ero nemmeno molto lontano dai primi. I weekend di gara, del resto, sono sempre diversi rispetto ai test, avevo solo bisogno di più tempo per capire la mia moto e cercheremo di ripartire da quello fatto a Losail anche se ci sono 10 piloti, 10 moto che possono lottare per il podio, per stare davanti anche nelle libere". Quarto a Losail Marc Marquez, apparso in affanno. Ma l'Argentina è un circuito gradito al 24enne pilota di Cervera, che sul tracciato di Termas de Rio Hondo ha vinto nel 2014 e nel 2016. "Il Gp del Qatar non è stato il massimo per noi ma i risultati finali non sono stati cattivi. Uno vuole finire sempre sul podio e qui in Argentina sappiamo che dovrebbe andare un po' meglio rispetto al Qatar ma questo non significa che vinceremo - avverte - Cercherò di lottare per la vittoria e arrivare sul podio ma bisogna vedere nel corso del weekend com'è il pacchetto. Inoltre dobbiamo considerare il meteo, le previsioni non sono delle migliori ma cercheremo di trovare un buon set up e un buon passo per domenica. Già in Qatar il passo non era male, perdiamo un po' in accelerazione ma ci stiamo lavorando".

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
23/06/2017 - MOTOGP IN OLANDA, PETRUCCI LEADER IN PRIME LIBERE: DOVIZIOSO 4° E ROSSI 5°

23/06/2017 - MOTOGP, ROSSI: AD ASSEN NUOVO TELAIO, VEDIAMO SE ABBIAMO FATTO PASSO AVANTI

23/06/2017 - LA SMENTITA DI HAMILTON: NON PENSO AL RITIRO NÉ DI ANDARE IN FERRARI

23/06/2017 - GP AZERBAIJAN: MCLAREN PENALIZZATE DI 15 POSIZIONI IN GRIGLIA

23/06/2017 - F1: RAIKKONEN "QUANDO SARA' NECESSARIO AIUTERO' SEB"

23/06/2017 - MOTOGP: DOVIZIOSO "POSSIAMO LOTTARE CON I PIU' FORTI"

23/06/2017 - F1: VETTEL, ABBIAMO GIÀ REAGITO A MONTREAL

22/06/2017 - HAMILTON: "POTREI RITIRARMI ALLA FINE DI QUESTA STAGIONE"

22/06/2017 - "IO TI ASPETTO", BIANCA ATZEI E LA DEDICA D'AMORE PER BIAGGI

22/06/2017 - MOTOGP: ROSSI FIDUCIOSO IN VISTA DEL GP D'OLANDA

21/06/2017 - MOTOGP, APPELLO ROSSI ALLA YAMAHA: "RITROVARE FEELING DEL 2016"

21/06/2017 - MOTOGP: MARQUEZ "ASSEN MI PIACE, QUI HO FATTO GRANDI CORSE"

20/06/2017 - E' UFFICIALE, LA FORMULA E A ROMA IL 14 APRILE 2018

20/06/2017 - NEL 2018 21 GP F.1, TORNANO FRANCIA E GERMANIA

19/06/2017 - SUPERBIKE, MELANDRI VINCE GARA 2 A MISANO

18/06/2017 - SAN MARINO, TRAGEDIA AL RALLY: PILOTA SI SCHIANTA E MUORE

18/06/2017 - MAX BIAGGI E ATZEI MANO NELLA MANO IN OSPEDALE: "STAMMI VICINO"

17/06/2017 - SUZUKI: IANNONE IN DIFFICOLTÀ, MA MAI CHIESTO A BELEN DI LASCIARE BOX

17/06/2017 - F1: CONFERMATA OMOLOGAZIONE PISTA IMOLA

16/06/2017 - MAX BIAGGI STABILE. ATZEI: "E' FORTE, HO FIDUCIA E SPERANZA"

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1