1
OGGI: 22/03/2017 22:57:49 cnCAPRINEWS 1 TELECAPRI 1 TELECAPRINEWS 1 CAPRI TV 1FIERACITTA'
1
cs rssrss Capri Watch

fbfacebook

@contatti
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Calcio-SerieA
Bookmark and Share Condividi la notizia
NICCHI "CHIESTA SERENITÀ MA SOLO POLEMICHE INUTILE"
4 20/03/2017 - L'obiettivo dell'Aia è far sì che un giorno gli arbitri possano parlare pubblicamente al termine della partita ma quanto successo nelle ultime settimane "è stato un grande passo indietro. Avevamo chiesto serenità nel giudicare, nel dire, nello scrivere, nel diffondere e purtroppo non è accaduto. Ognuno ha pensato ai propri interessi e non al bene del calcio e alla tranquillità degli arbitri, alla violenza che si può generare con dichiarazioni sbagliate". E' lo sfogo di Marcello Nicchi, presidente dell'Aia, ai microfoni di "Radio Anch'io Sport" su RadioUno. "Dietro a fisiologici e pochi errori, qualche società ne ha approfittato per giustificare i mancati obiettivi raggiunti, qualche allenatore ha pensato più al rinnovo di contratto e qualche editore ne ha approfittato per vedere qualche copia in più dimenticando che così abbiamo fatto del male all'immagine del calcio italiano. Ci sono state partite bellissime, intense, ricondotte a un episodio, a un fallo laterale, a un rigore, cose che accadranno sempre anche quando ci sarà la tecnologia.

Con la Var non ci sarebbero state le polemiche di Juve-Milan? Lo vedremo, forse daranno la colpa ai registi". Secondo Nicchi, non è immaginabile vedere oggi un arbitro rispondere alle domande dei media "perchè verrebbe ripresa mezza frase e verrebbe ricondotta a qualcosa che non è la verità. Semmai gli allenatori dovrebbero parlare un po' di meno e magari un giorno si potrebbe arrivare a far parlare allenatore e arbitro insieme. Chi non ha parlato in questo periodo di partite belle da vedere non conosce il calcio, non conosce il regolamento. Abbiamo fatto degli errori come li fanno i calciatori e gli allenatori ma credo che abbiamo anche la sensazione che il calcio al suo interno non sia così compatto come dovrebbe essere, si vedono cose che non si dovrebbero vedere, come le proteste. Ieri, per esempio, i giocatori hanno protestato di meno e gli arbitri hanno arbitrato meglio. Più si mettono gli arbitri nelle condizioni di serenità per operare, più crescono e operano meglio. Mi è dispiaciuto sentire dire che un arbitro serio e intelligente fischiava la fine dieci secondi prima - aggiunge Nicchi riferendosi a Juve-Milan - Vogliamo forse tornare ai tempi in cui si fischiava il fallo di confusione?".

Il presidente dell'Assoarbitri assicura che i fischietti italiani non sono comunque "allarmati, anche quando sono attaccanti in alcuni casi in modo ingiustificato. Gli arbitri sono sereni, tranquilli e lavorano perchè si evitino errori e le polemiche inutili". E a questo proposito Nicchi spera in una svolta comportamentale in campo: "bisogna smettere di circondare gli arbitri, non è nemmeno bastato il fatto di aver avvertito che in questi casi in due, un giocatore per squadra, ci rimettono il giallo. Proporrò di ammonire anche il capitano perchè il capitano si deve riappropriare del suo ruolo e della sua squadra". Pronto a 'punire' un arbitro che ha sbagliato facendogli saltare un turno di campionato ("ma se arriva ad arbitrare in serie A è perchè i suoi designatori lo hanno valutato nel tempo"), Nicchi smentisce che gli arbitri verranno pagati non più dalla Figc ma dalle Leghe: "a me risulta il contrario, che sarà la Federazione a farsi carico di tutte le spese possibili. Detto questo non ce ne fregherebbe niente se il rimborso dovuto ad un arbitro per l'albergo lo paghi la Lega o la Figc, non fa differenza".

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
22/03/2017 - IL DT DEL BARÇA AVVERTE MILAN: DEULOFEU? FELICI PER LUI, PUÒ TORNARE

22/03/2017 - CALCIO, SERIE A: DUE TURNI DI STOP A DIAMANTI, UNO A STROOTMAN

22/03/2017 - TOTTI: "TERREI SPALLETTI ALLA ROMA. IO TRA UN ANNO DIRIGENTE, GIOCATORE O PROCURATORE"

22/03/2017 - LUCARELLI: COMPRARE LIVORNO? A MESSINA STO BENE

22/03/2017 - CALCIO, PANCHINA D'ORO A SINDACO AMATRICE

22/03/2017 - CALCIO: SCUDETTO ED EUROPA, ORA NOVE TURNI DI FUOCO

22/03/2017 - ROMA: IN ESTATE TOURNÈE USA E SFIDA JUVE

22/03/2017 - ABRAMOVICH E BERLUSCONI ULTIMI 'PAPERONI' DEL CALCIO

22/03/2017 - MUNDO DEPORTIVO: DYBALA, SÌ BARÇA O REAL

22/03/2017 - JUVENTUS-MILAN: MINACCE AD ARBITRO MASSA, INDAGA LA DIGOS

22/03/2017 - CALCIOMERCATO: IL BARCELLONA PENSA A VERRATTI O RABIOT

21/03/2017 - MANCINI: "ADDIO ALL'INTER? NON SONO PENTITO MA HO PERSO TEMPO"

21/03/2017 - ICARDI: MI SENTO MOLTO LEGATO ALL'INTER

21/03/2017 - MILAN: PRESTO CAPARRA O SALTA L'AFFARE

21/03/2017 - DA ALLEGRI A SPALLETTI, PROVE DI ADDIO E NERVI TESI

20/03/2017 - ATALANTA: PERCASSI JR SOGNA EUROPA "MA STAGIONE RESTA UNICA"

20/03/2017 - SERIE A, LAZIO FRENA A CAGLIARI: ATTACCHI A SECCO AL SANT'ELIA 0-0

20/03/2017 - SERIE A: IL MILAN TORNA A VINCERE, UN GOL DI MATI FERNANDEZ PIEGA IL GENOA

20/03/2017 - SERIE A: JUVE SUPERA OSTACOLO SAMP CON GOL DI CUADRADO E AVVICINA LO SCUDETTO

20/03/2017 - COSA HA DETTO ANDREA AGNELLI DOPO IL DEFERIMENTO DELLA PROCURA

20/03/2017 - SERIE A: ROMA BATTE 3-1 IL SASSUOLO E RESTA SECONDA

20/03/2017 - SERIE A: CUADRADO STENDE SAMP, VINCONO ROMA E NAPOLI

20/03/2017 - SERIE A: L'INTER FRENA, CON IL TORO FINISCE 2-2

20/03/2017 - SERIE A: FIORENTINA FINO ALL'ULTIMO RESPIRO: KALINIC AFFONDA IL CROTONE

20/03/2017 - CALCIO, JUVE; STAMPA GB: IL MANCHESTER CITY VUOLE BONUCCI

20/03/2017 - SERIE A: UDINESE SHOW, 4-1 CON PALERMO: SALVEZZA LONTANA PER I ROSANERO

20/03/2017 - ULTRÀ DELLA LAZIO AGGREDITI A CAGLIARI

20/03/2017 - CALCIO: LIVERPOOL E ARSENAL SU MANOLAS

20/03/2017 - CALCIO, NAPOLI; INSIGNE: RINNOVO? DISPONIBILE, MA MATRIMONIO SI FA IN DUE

20/03/2017 - CALCIO, VIAREGGIO CUP: ECCO LE QUALIFICATE AGLI OTTAVI

20/03/2017 - ROMA, SPALLETTI: 2° POSTO? SAREBBE COMUNQUE STAGIONE ZERO TITOLI

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1