1
OGGI: 27/07/2017 14:34:17 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRINEWS CAPRI TV FIERACITTA'
1
cs
CANALE 87
DEL DIGITALE TERRESTRE
  Capri Watch
  CALCIO  
  ALTRI  
RUBRICA: Sport-Invernali
Bookmark and Share Condividi la notizia
SCI: È FINALMENTE SOFIA GOGGIA, PRIMO SUCCESSO IN COPPA
4 04/03/2017 - Finalmente Sofia Goggia. Dopo nove podi e un bronzo iridato in gigante ai Mondiali di St.Moritz, la 24enne finanziera bergamasca sfata l'ultimo tabù e centra la sua prima vittoria assoluta in Coppa del Mondo. Arriva in discesa e in uno scenario ben augurante: la futura pista olimpica del Jeongseon Alpine Centre dove fra poco meno di un anno si lotterà per mettersi al collo le medaglie olimpiche. Un successo tanto bello quanto atteso e arrivato davanti a un mostro sacro come Lindsey Vonn, che nei due allenamenti ufficiali dei giorni precedenti era stata la più veloce. Sofia ha aggiustato la mira nei punti del tracciato che in prova l'avevano fatta sbagliare e con una prova maiuscola ha centrato il meritato obiettivo che le consente addirittura di diventare la prima sciatrice nella storia dello sci italiano ad ottenere un numero talmente elevato di podi in una sola stagione, battendo una campionessa del calibro di Deborah Compagnoni: 10 contro i 9 conquistati dalla fuoriclasse di Bormio nelle stagioni '96-97 e '97-98. E ora a quota 921 punti in classifica generale, la bruna bergamasca mette nel mirino un altro record italiano, quello dei punti segnati da un'azzurra in una sola stagione (1100, Karen Putzer nel 2002-03). Sono stati appena 7 i centesimi che hanno impedito alla Vonn di proseguire per questa volta la rincorsa al record di successi di tutti i tempi detenuto da Ingemar Stenmark, ma nell'occasione la Goggia ha dimostrato tutta la sua voglia di vincere, sfiorata in più di un'occasione ma spesso sfuggita di un niente nel corso dell'anno. E a testimoniare la preziosità dell'impresa odierna è la composizione del podio che vede, oltre alla fuoriclasse statunitense, la presenza al terzo posto della campionessa del mondo di specialità Ilka Stuhec, pure leader della graduatoria di discesa. "Non mi aspettavo di vincere, perché in prova avevo sempre saltato una porta, nel passaggio dopo il secondo salto - confessa Sofia - La Vonn si era dimostrata superiore nelle prove e tagliare il traguardo ed esserle davanti per 7 centesimi, che sono poi quelli che lei mi ha dato a St.Moritz, è stato bello. Ho sofferto perché tutte noi abbiamo scelto numeri bassi pensando che poi con il sale la pista sarebbe diventata più lenta e invece è successo il contrario, la pista si è velocizzata ma nessuna è riuscita a fare gli stessi tempi nel tratto tecnico". Molto felice per la vittoria, la dedica è "a tutte le persone che hanno lavorato con me per il raggiungimento di questo risultato, a partire dallo staff tecnico, al preparatore, all'osteopata e via dicendo: tutti quelli che hanno contribuito al raggiungimento di tutti i podi e della medaglia". La giornata indimenticabile della squadra azzurra è stata completata dall'ottava posizione di una coriacea Johanna Schnarf, capace di stringere i denti nonostante il dolore che tuttora prova alla spalla per ottenere un bel piazzamento nella top ten, e dal significativo decimo posto di Verena Stuffer. Punti anche per Elena Curtoni (16^) e Federica Brignone (20^), fuori dalle trenta Marta Bassino e Anna Hofer, ritirata Francesca Marsaglia. Nella classifica generale di coppa Mikaela Shiffrin rimane al comando con 1323 punti davanti a Stuhec (1085) e Gut (1023), la Goggia è quarta, ottava la Brignone a quota 594. Nella notte italiana il supergigante.

Semplicemente un fenomeno, più forte della pioggia e della nebbia. Marcel Hirscher non smette di stupire, conquista il gigante di Kranjska Gora e si porta a casa la sesta Coppa del Mondo di sci alpino di fila - mai nessuno come lui - oltre alla quarta sfera di cristallo di specialità della carriera, la terza consecutiva, simbolo di un dominio assoluto fra le porte larghe dove davvero non ha rivali. Un successo, quello in Slovenia, costruito nella prima manche, dove infligge distacchi abissali, e difeso con i denti nella seconda, caratterizzata da diverse e in alcuni casi lunghe interruzioni a causa della scarsa visibilità. Hirscher centra così la 44esima vittoria in Coppa del Mondo davanti al sorprendente norvegese Leif Kristian Haugen, che sfrutta le avverse condizioni atmosferiche per risalire dal 12^ al secondo posto, primo podio in carriera per lui, e allo svedese Matts Olsson, di nuovo fra i migliori dopo il secondo posto a Garmisch. Per il fuoriclasse di Salisburgo, 28 anni giovedì scorso, è stata dunque una giornata trionfale sotto ogni punto di vista. L'unico avversario che poteva insidiarlo nella classifica di gigante, Alexis Pinturault, è finito fuori nella prima manche mentre Henrik Kristoffersen, rivale nella generale, ha cercato di resistere ma invano: già a metà gara il norvegese aveva quasi un secondo di ritardo pur essendo il secondo in classifica e a differenza di Hirscher ha patito nebbia e pioggia fino a chiudere undicesimo. E così la quinta vittoria stagionale dopo quelle in slalom a Levi e Kitzbuehel e in gigante in Alta Badia e Garmisch permettono all'austriaco la doppia festa. Quando mancano ormai cinque prove alla fine - lo slalom sempre sulla Podkoren di domani e poi le finali di Aspen -, Hirscher diventa irrangiungibile sia fra le porte larghe (633 punti contro i 439 di Pinturault) che nella generale (1375 punti contro gli 871 di Jansrud e gli 867 di Kristoffersen). Per quanto riguarda gli azzurri, buona la gara di Florian Eisath che si difende con le unghie e chiude al settimo posto finale con un ritardo di 1"01 da Hirscher e quattro posizioni recuperate nella seconda frazione. Fuori purtroppo Manfred Moelgg, mentre stava provando il recupero, mentre chiude al 20^ posto Roberto Nani. Prima manche fatale per Riccardo Tonetti, Simon Maugerberger, Giulio Bosca, Alex Zingerle e Andrea Ballerin. Qualificati per le finali solo tre italiani: Eisath, De Aliprandini e Moelgg.

 


Se ti piace il nostro sito e vuoi far parte della nostra grande comunità su Facebook
clicca sul pulsante sottostante 'Mi piace'


 

Notizie correlate
29/03/2017 - SUPERGIGANTE: PARIS CAMPIONE ITALIANO

22/03/2017 - SCI: GOGGIA "SOGNO ORO OLIMPICO"

20/03/2017 - SCI, CDM: GIGANTE ASPEN, TRIONFA HIRSCHER. EISATH QUINTO

20/03/2017 - SCI: BRIGNONE DOMINA GIGANTE ASPEN, PODIO AZZURRO

17/03/2017 - SCI: PARIS SECONDO E BRIGNONE TERZA NEL SUPERG ASPEN

16/03/2017 - SCI: FILL FA BIS E VINCE LA COPPA DI DISCESA, A PARIS L'ULTIMA GARA DI ASPEN

15/03/2017 - COMPAGNONI: GOGGIA? MI CI RITROVO E PUÒ MIGLIORARE ANCORA

11/03/2017 - SCI: BRIGNONE SECONDA NEL GIGANTE DI SQUAW VALLEY, VINCE SHIFFRIN

06/03/2017 - SOFIA GOGGIA: “IO UNA NINJA, PER QUESTO HO VINTO QUI”

06/03/2017 - SCI: MATT VINCE LO SLALOM DI KRANJSKA GORA DAVANTI A GROSS

06/03/2017 - PATTINAGGIO: KOSTNER REGINA D'ISLANDA, VINCE NORDICS OPEN

06/03/2017 - SCI: GOGGIA NON SI FERMA PIÙ, ARRIVA BIS IN SUPER-G

04/03/2017 - GOGGIA ROMPE IL TABÙ, ARRIVA LA PRIMA VITTORIA IN COPPA DEL MONDO

27/02/2017 - SCI: PETER FILL TRIONFA NEL SUPERG DI KVITFJELL

27/02/2017 - SHORT TRACK, DOPO ORO FONTANA ARRIVA ARGENTO CONFORTOLA A SOCHI

27/02/2017 - SOCHI. FONDO, ALTRO BRONZO SQUADRA ITALIA. BAUDIN: PISTA MAGNIFICA

24/02/2017 - ITALIA, DUE ARGENTI SCIALPINISMO A SOCHI: PELLISSIER E REICHEGGER

24/02/2017 - MONDIALI SCI DI FONDO: STORICO ORO PER FEDERICO PELLEGRINO

24/02/2017 - SCI DI FONDO, PELLEGRINO ORO MONDIALE NELLA SPRINT A TECNICA LIBERA

20/02/2017 - MONDIALI SCI, HIRSCHER ORO IN SLALOM MASCHILE

20/02/2017 - TRIS MONDIALE PER LA SHIFFRIN, TRIONFO NELLO SLALOM A ST. MORITZ

 
TELECAPRISPORT - VIA LI CAMPI 19 - 80073 CAPRI NA - PAGE DESIGN BY COMINVEST SRL - P. I. 04764940633 -
1